Forlì, Kandinskij tra spartiti e dipinti al foyer del Fabbri

Forlì, Kandinskij tra spartiti e dipinti al foyer del Fabbri

FORLI' - Sabato 12 febbraio 2011 ore 17 il  Foyer Teatro Diego Fabbri ospita "Spartiti e dipinti" di Vassilij Kandinskij, con Rossella Savelli Elisabetta Righini e interventi strumentali di Christian Ravaglioli. L'arte di Kandinskij viene raccontata nel suo percorso verso l'astrazione, commentando svariate immagini che mostrano l'evoluzione della sua tecnica.

 

La dissoluzione formale apre così per Kandinskij nuove prospettive di organizzazione dell'immagine nello spazio, e soprattutto l'autore si concentra con grande interesse sulla relazione tra suoni e colori. Curiosamente, in quegli stessi anni, il musicista russo Alexandr Skrjabin compie passi analoghi nella composizione musicale, e riveste la sua poetica con le medesime convinzioni spirituali e sinestesiche enunciate da Kandinskij, pur non avendolo mai conosciuto di persona. La conversazione racconterà queste interessanti analogie, e si spingerà ad esplorare alcuni insoliti esperimenti con suoni e colori effettuati tra Ottocento e Novecento.

 

Il musicista Christian Ravaglioli tratterà poi due dipinti di Kandinskij come fossero partiture con le sue improvvisazioni polistrumentali, mostrando la suggestione di una lettura diretta dei colori come se fossero suoni sullo spartito. L'incontro è ad ingresso gratuito.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -