Forlì, l'Asaps festeggia i suoi vent'anni con il convegno su media e sicurezza stradale

Forlì, l'Asaps festeggia i suoi vent'anni con il convegno su media e sicurezza stradale

Forlì, l'Asaps festeggia i suoi vent'anni con il convegno su media e sicurezza stradale

FORLI' - L'ASAPS, l'associazione attiva per la sicurezza stradale, celebra i due decenni dalla fondazione con un convegno nazionale dal titolo "Il ruolo della comunicazione per una più efficace sicurezza stradale", che avrà luogo sabato 28 maggio all'Hotel Globus di Forlì, a partire dalle ore 9. Al convegno, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha conferito la propria prestigiosa medaglia di rappresentanza.

 

Prenderanno parte in veste di relatori numerosi esperti in materia, da Emanuela Falcetti (RAI) al già direttore di Quattroruote Mauro Tedeschini, dal responsabile Motori di Repubblica.it Vincenzo Borgomeo a Nestore Morosini, attuale responsabile della pagina Motori del portale Virgilio.it. Non mancherà la voce della stampa quotidiana locale e nazionale, con la direttrice del Corriere Romagna Maria Patrizia Lanzetti, il direttore della Voce di Romagna Franco Fregni e il direttore del Quotidiano Nazionale (Carlino, Nazione, Giorno) Pierluigi Visci. Tra le numerose autorità porterà il suo saluto anche il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Carlo Giovanardi, mentre i lavori saranno introdotti dal presidente di ASAPS Giordano Biserni.

 

Il convegno del 28 maggio non sarà solo l'occasione per una riflessione sui temi della comunicazione e della sicurezza stradale. Nella circostanza Asaps consegnerà una targa al fratello di Antonella Savi, l'infermiera di Tivoli morta con coraggio mentre di notte e sotto la pioggia soccorreva gli occupanti di una vettura che aveva subito un incidente sulla A24 il 7 settembre del 2010. Un fulgido esempio di generoso altruismo sulla strada, dove regnano sovrane invece indifferenza e pirateria stradale. Saranno presenti anche i familiari di diversi caduti della Polizia Stradale come la signora Gabriella Vitali, vedova del Maresciallo Luigi D'Andrea, Medaglia d'Oro al Valor Civile alla memoria, ucciso dalla banda Vallanzasca a Dalmine il 7 febbraio 1977. Insieme a lei saranno presenti i genitori dell'agente Stefano Biondi, altra medaglia d'oro alla memoria, ucciso il 20 aprile 2004 da una banda di corrieri della droga sulla A1 a Reggio Emilia.

 

Sarà presente al convegno dell'Asaps anche la presidente dell'Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada Pina Cassaniti Mastrojeni.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -