Forlì: l'asse dello spaccio si sposta a Forlimpopoli, preso 28enne albanese

Forlì: l'asse dello spaccio si sposta a Forlimpopoli, preso 28enne albanese

Forlì: l'asse dello spaccio si sposta a Forlimpopoli, preso 28enne albanese

FORLI' - Da Forlì a Forlimpopoli: cambia l'asse dello spaccio di sostanze stupefacenti dopo i recenti arresti della Squadra Mobile. Gli uomini del dirigente Claudio Cagnini hanno continuato durante le festività natalizie il monitoraggio dei tossicodipendenti della zona arrivando alla cattura di un giovane spacciatore albanese di 28 anni: si tratta di Gentian Brahja, un piastrellista in regola con il permesso di soggiorno ed attualmente in cerca di occupazione.

 

>OLTRE 350 GRAMMI SEQUESTRATI DALLA SQUADRA MOBILE

 

Complici gli scarsi guadagni ha pensato di inserirsi nel mondo dello spaccio. Un'attività redditizia che gli ha permesso di mantenere la famiglia in Albania, una giovane moglie ed un figlioletto di un anno, e di acquistare un'Audi A6. Brahja usualmente spacciava nei pressi del distributore Agip di Forlimpopoli. Tenuto a vista, la Polizia ha deciso di prenderlo giovedì pomeriggio. In attesa dei clienti si trovava in un bar ad "investire" decine di euro al videopoker.

 

Con sé aveva quattro dosi di cocaina per un peso complessivo di 5 grammi, occultate nel polsino del giubbotto. Nella tasca dei pantaloni c'erano, invece, ben 450 euro rotolati. Agli agenti ha spiegato che gli sarebbero serviti per pagare l'affitto di casa, tesi smentita dagli inquirenti. Brahja, infatti, aveva incontrato in mattinata l'affittuario. Ritenendoli frutto dell'attività di spaccio, sono stati sequestrati.

 

La successiva perquisizione domiciliare ha permesso agli agenti di trovare qua e la sparsi in ogni angolo della casa gli strumenti dello spacciatore: dall'involucro in cellophane al bilancino di precisione al taglierino per tagliare la "neve". Ma il vero bottino è stato recuperato in un sacco imbottino di abiti per bambino. In una tutina erano stati occultati ben 335 grammi di cocaina che, una volta venduti, avrebbero fruttato tra i 40 ed i 50mila euro.

 

Il tutto è stato posto sotto sequestro. Per il 28enne sono scattate le manette in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Ora si trova detenuto alla Rocca di Forlì a disposizione del pm Antonio Vincenzo De Tommasi.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -