Forlì, l'Infotel riprende i lavori. ''Nessun obiettivo, pensiamo a dare il massimo''

Forlì, l'Infotel riprende i lavori. ''Nessun obiettivo, pensiamo a dare il massimo''

Forlì, l'Infotel riprende i lavori. ''Nessun obiettivo, pensiamo a dare il massimo''

FORLI' - Dopo un'estate di riposo, l'Infotel Forlì è pronta a ritornare a lavorare per prepararsi al meglio alla prossima stagione. Da martedì inizieranno i lavori in vista dell'esordio in Campionato del 17 ottobre sul campo di Parma. Per la prima parte di stagione le ragazze "suderanno" agli ordini del preparatore atletico Andrea Monti, che ha già organizzato una dettagliatissima tabella di marcia: "Inizieremo a ritmo blando, soprattutto nella prima settimana", ha esordito Monti.

 

Questo "per permettere a tutte le giocatrici di riprendere l'attività senza sovraccaricarsi di lavoro". I primi giorni, ha aggiunto il preparatore atletico, "vedranno una doppia seduta di allenamento: la mattina lavoreremo in palestra con i pesi e in piscina, mentre al pomeriggio a Vecchiazzano penseremo alla parte fisica. Dopo circa una settimana di attività inizieremo a compiere esercizi più impegnativi, aumentando gradualmente i carichi di lavoro giorno dopo giorno".

 

"Da mercoledì prossimo, inoltre, divideremo la squadra in due gruppi per gestire meglio le attività. Dopo circa quattro settimane di lavoro le ragazze saranno pronte per sostenere le prime amichevoli, con la preparazione che continuerà poi fino ai giorni prima del debutto in campionato", ha concluso. Grande attesa per l'inizio della nuova stagione c'è anche nella coppia di allenatori composta dall'head coach Alessandro Medri e dalla vice Michela Bridi, all'esordio sulla panchina forlivese.

 

"Sono molto contento della squadra che il presidente Camorani mi ha messo a disposizione - spiega Medri -, perché è composta da molte atlete giovani e da 2/3 senatrici che sapranno essere d'aiuto con la loro esperienza e i loro consigli. Ho sempre lavorato con le giovani e devo dire che è molto stimolante e dunque, poterlo fare anche con una prima squadra sarà ancora meglio. Il nostro primo obiettivo dovrà essere quello di creare un gruppo solido e unito sin dai primi allenamenti. Ho sempre creduto molto nel concetto di gruppo, perché reputo sia la base per poter costruire una buona annata. Essere uniti dando il massimo non può che dare buoni risultati".

 

Quali obiettivi si pone l'Infotel per il prossimo anno?

"Partiamo senza porci nessun obiettivo, ma pensando soltanto a dare il massimo. I mezzi per fare bene e il potenziale per disputare un buon campionato a questa squadra non mancano di certo e dunque dobbiamo sfruttarli al meglio. Al momento è difficile fare valutazioni sulle nostre avversarie, perché ci sono squadre che hanno allestito ottime formazioni in grado di lottare per la promozione, e altre che sono ancora ferme sul mercato. Il valore reale del campionato si vedrà soltanto nelle prossime settimane".

 

Avete già fissato il programma delle amichevoli?

"Ho parlato con il presidente Camorani per come muoverci, ma al momento non è semplice trovare avversarie. I mondiali che si svolgeranno a breve ci porteranno a scegliere come avversarie formazioni di serie A2 e di B1, visto che l'A1 è ferma, e dunque dovremo valutare bene contro chi misurarci. Credo comunque che prima di 3/4 settimane non giocheremo nessuna partita. Le amichevoli precampionato saranno circa sette, un buon numero per trovare i giusti automatismi e per arrivare pronti alla prima giornata di campionato".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -