Forlì, l'iper avrà anche il distributore di benzina a marchio Conad

Forlì, l'iper avrà anche il distributore di benzina a marchio Conad

Forlì, l'iper avrà anche il distributore di benzina a marchio Conad

FORLI' - Il nuovo iper 'La punta' che aprirà tra dicembre e febbraio prossimi in via Punta di Ferro molto probabilmente avrà anche il distributore di benzina a proprio marchio. Insegna bianca e il classico margheritone Conad, a prezzi più bassi di quelli medi delle grandi compagnie petrolifere. L'annuncio ufficiale ancora non c'è, ma in tutte le nuove aperture di ipermercati, non solo Conad, il distributore di benzina è risultato essere una buona attrattiva di pubblico.

 

Per l'iper di Forlì, per altro, sarà una partenza in salita per la congiuntura economica ancora sfavorevole ai consumi e quindi la benzina a prezzi bassi potrebbe rivelarsi una carta in più. L'idea non fa certo fare i salti di gioia ai gestori di benzina sparsi per la città: "Sfrutteremo tutti gli elementi di contestazione possibile, ma è un dato di fatto che la normativa lo permette e ovunque si è aperta una struttura come quella di Forlì è stato realizzata la pompa di benzina", spiega Stefania Bartoletti, responsabile della Faib, la federazione dei benzinai.

 

A Faenza è anche la prima tappa del piano di espansione della rete dei distributori di carburante avviato lo scorso 10 febbraio: la pompa sta viaggiando su una erogazione media annua pari ad oltre 4 volte la media italiana dei distributori.

Commenti (12)

  • Avatar anonimo di Tytus
    Tytus

    Allora lasciatevelo spiegare da uno che lo fa come lavoro il brodaio... 1 i prezzi sono imposti da una compagnia che è il marchio le crescite ed i cali sono gestiti da loro a parte nei casi di contratti di gestione molto vecchi non siamo noi a gestire nulla e a forlì non si ruba niente perchè gli ufficiali giudiziari sono abbastanza puntuali nelle visite di controllo 2 marchi bianchi vedi: robgas beyfin oil one appena aperto in v. punta di ferro sono distributori privati il mercato lo consente la differenza nel prezzo sta che salta uno o due compagnie grossiste permettendo prezzi più competitivi 3 sempre ed esclusivamente occhio alle brutte sorprese... ma qui non vi spiego nulla se no non sarebbe divertente e poi passerei per il farneticante

  • Avatar anonimo di caputese
    caputese

    7. mau, hai pèroprio ragione. Ma si deve sempre cercare una capro espiatorio per il fallimento di altri (attività fallimentari, incapacità imprenditoriale, disinteresse da parte dei cittadini, incapacità e ritardo dell'amministrazione comunale, ecc. ecc.)

  • Avatar anonimo di Pablito
    Pablito

    Certe realtà squisite come i farmer market, mercati ambulanti fatti direttamente dai contadini della zona, saltando la Grande Distribuzione Organizzata (GDO=supermarket) riescono a vendere frutta e verdura locale fantastica a prezzi stracciati ma non riescono a prendere piede perché il sistema è sotto scacco dalla grande distribuzione organizzata che ha a suo vantaggio il fatto di impiegare lavorativamente molte persone.Nessuno vuole far perdere il posto agli addetti della GDO ma il loro costo si scarica enormemente sulle nostre tasche che paghiamo la frutta da DUE a TRE volte tanto e anche su quelle dei contadini che hanno degli incassi molto molto più bassi quasi allo strozzo. Ora perché, in nome del risparmio diretto delle nostre tasche, far perdere il posto agli impiegati della frutta delle GDO non va bene mentre invece farlo perdere a tanti benzinai si? In entrambe i casi ci guadagna la GDO.Forse anche qualche d'un altro con cui la GDO fa la generosa con i soldi nostri? E che la cosa sia vera lo si può vedere ad occhio nudo: in piazza guido da monte feltro il venerdì le 6 bancarelle di robivecchi ed antiquariato hanno a disposizione tutta la piazza,il sabato i contadini ne hanno solo metà.E neanche il permesso di attaccarsi ad un pozzetto enel.Devono fare tutto con un generatore. Quindi,ripeto e chiudo,se caviamo l'ortofrutta alle gdo non va bene,ma se caviamo la benzina ai benzinai per darla alla gdo si. Qualcosa non torna. Riflettete. E comunque se venderanno il diesel o la benzina a prezzi più bassi poco mi interessa, io vado a metano.

  • Avatar anonimo di valerio1964
    valerio1964

    oleeeeee e ora sulle barricate contro l'iper a dare manforte ai commercianti ecco arrivare i benzinai .... ma che bella cricca.. per quanto mi riguarda appena posso faccio il pieno alla robgas di via ravegnana niente raccolta punti ma un paio di euro in meno a pieno.. ma quando capiranno questi signori che il mondo va avanti facendo figli e non rianimando cadaveri???

  • Avatar anonimo di Merdonze
    Merdonze

    Ho quì sotto mano il bilancio d'esercizio di un negozio del centro storico che peraltro mio malgrado mi deve dei soldi... mamma mia devo rilevare che è sepolto di debiti, mi chiedo come facciano le banche a prestare soldi a certe imprese moribonde... che senso ha prolungare l'agonia accumulando debiti su debiti con la prospettiva peraltro dell'apaertura dell'IPER ???

  • Avatar anonimo di mau
    mau

    per chi dice che a forlí con l'iper scompariranno i negozi in centro. Ma non vi siete accorti che i negozi in centro sono scomparsi SENZA l'iper. E che le cittá romagnole che li hanno realizzti al contrario in centro hanno negozi molto belli? Forse questo dovrebbe far riflettere invece di arroccarsi nella solita difesa forlivese dello status quo

  • Avatar anonimo di passatore
    passatore

    Ben Venga, almeno servirà per bilanciare il costo del tragitto per arrivare fin lì a far la spesa, visto che i negozi in centro col tempo spariranno tutti...a meno che non si è clienti di call center e Kabab....per cui una buona iniziativa...e speriamo che spariscano anche i benzinai che lucrano sulla benzina.

  • Avatar anonimo di pirpa
    pirpa

    All'estero è una vita che esistono ed i prezzi sono sensibilmente più bassi che alle pompe tradizionali...........solo in Italia sembra un'avvenimento mentre dovrebbe essere la normalità.......e non mancherà di suscitare le solite polemiche da parte delle lobbies!!!!

  • Avatar anonimo di Nemo
    Nemo

    Se fa i prezzi di quello di Faenza è una gran bazza. Alla faccia di alcuni benzinai che appena sale un po' il prezzo del petrolio rincarano di brutto e quando scende si "dimenticano" di abbassarlo. Si lamentano? ...zzi loro. E' il mercato.

  • Avatar anonimo di Ronnie
    Ronnie

    ....politica a parte ... l'iniziativa è lodevole. Il distributore CONAD aperto a Faenza da diverse settimane ha successo. Prezzi migliori della città. Quando sono da quelle parti ci vado.

  • Avatar anonimo di diabolich
    diabolich

    BENE staremo a vedere i prezzi piu' bassi..........................

  • Avatar anonimo di Merdonze
    Merdonze

    Tutto ciò che ci farà spendere meno è il benvenuto... Dunque un plauso all'iniziativa... probabilmente Rondoni, preso nel difendere gli interessi dei commercianti del centro storico sarà contrario, spero che per fare benzina non vada a Castrocaro...

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -