Forlì, "L'Occidente nel labirinto" si cimenta con la neolingua

Forlì, "L'Occidente nel labirinto" si cimenta con la neolingua

FORLI' - Prosegue il ciclo di appuntamenti del festival L'Occidente nel labirinto - "Orwell: omaggio agli irregolari", decima edizione. Per la categoria 'Idee', "Parlare in neolingua" è il titolo della serata che si svolgerà giovedì 30 settembre ore 21, nella Sala del Consiglio della Camera di Commercio di Forlì-Cesena.

 

Ad occuparsi del tema, sarà il professor Rocco Ronchi, Ordinario di Filosofia Teoretica all'Università degli studi dell'Aquila e docente di Arti visive presso il Corso di Laurea in Economia dell'Arte della Cultura e della Comunicazione dell'Università "L.Bocconi" di Milano.

 

La neolingua: tra invenzione letteraria... - La neolingua è una lingua artificiale artistica immaginata e descritta da George Orwell in 1984. Fine specifico della neolingua non è solo quello di fornire, a beneficio degli adepti del Socing (l'ideologia dominante dello stato immaginario di Oceania) un mezzo espressivo che sostituisse la vecchia visione del mondo e le vecchie abitudini mentali, ma di rendere impossibile ogni altra forma di pensiero. Una volta che la neolingua fosse stata radicata nella popolazione e la vecchia lingua (archelingua) completamente dimenticata, ogni pensiero eretico (cioè contrario ai princìpi del partito) sarebbe divenuto letteralmente impossibile, almeno per quanto attiene a quelle forme speculative che derivano dalle parole.

 

 

 

Queste sono le domande alle quali la relazione vuole cominciare a dare una risposta.

Il filosofo Rocco Ronchi si avvarrà, a tal fine, di un confronto con l'analisi che della "neolingua" dei nazisti fece un filologo tedesco, di origine ebrea, Vivtor Klemperer. Il suo libro LTI (Lingua tertii imperi, La lingua del Terzo Reich) è un diario che racconta la velocissima trasformazione del linguaggio quotidiano messa in atto dai nazisti. Anch'esso fu pubblicato nel 1948 come l'omonimo libro di Orwell.

 

 

Rocco Ronchi - Rocco Ronchi è professore ordinario di Filosofia Teoretica all'Università degli studi dell'Aquila e docente di Arti visive presso il Corso di Laurea in Economia dell'Arte della Cultura e della Comunicazione dell'Università "L.Bocconi" di Milano.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -