Forlì: la Circoscrizione 1 respinge il bilancio del Comune. Il Pdl: "Balzani non è il 'nuovo'"

Forlì: la Circoscrizione 1 respinge il bilancio del Comune. Il Pdl: "Balzani non è il 'nuovo'"

FORLI' - Con 9 voti favorevoli e 10 contrari, espressi durante la seduta di Lunedì 21 Febbraio, la Circoscrizione 1 (guidata da una maggioranza di centro-destra) ha bocciato il bilancio preventivo 2011 presentato dalla Giunta del Sindaco Balzani.

 

Sull'argomento interviene il gruppo del Popolo della Libertà: "Balzani doveva rappresentare 'il nuovo', e invece continua ad amministrare in linea con la tendenza storica del Pci-Pds-Ds, oggi Pd: la Giunta si lamenta dei tagli governativi, ma si guarda bene dall'informare i cittadini che i tagli operati dalla Regione sono molto più ingenti. Si parla del 56% in meno di trasferimenti rispetto al 2009 da parte del 'rosso' Vasco Errani. Perchè questo doppiopesismo?"


"La verità - attacca il PdL - è che Forlì ha un debito di 150 milioni di Euro, nel 2011 pagherà 7 milioni di Euro solamente per gli interessi passivi: quasi l'8% del bilancio. Se si considerà che il 35% del totale coprirà le spese per il personale, emerge che il Comune spende circa la META' del suo budget solo per mantenere sè stesso. Serve questo ai cittadini?"

 

Un altro nodo cruciale, secondo il centro-destra forlivese, è rappresentato dal centro storico: "Manca completamente una progettualità relativa al centro storico di Forlì, non c'è nemmeno l'ombra di quel progetto tanto sbandierato dal Pd: si investe qua e là in qualche edificio, ma non c'è un vero e proprio piano strategico, Balzani naviga a vista. Intanto il centro soffre, e invece di aiutare gli esercenti la Giunta che fa? Alza il canone di occupazione del suolo pubblico, condannando i locali a pagare ancora di più per poter tenere, ad esempio, tavoli all'aperto: e questo lo chiamano rilancio?"

 

E poi, sulla questione contravvenzioni stradali: "Il Comune conta di intascare oltre 4 milioni di Euro da multe e contravvenzioni stradali, ben un milione di Euro in più rispetto al 2010, quasi il doppio rispetto al 2009: è sicurezza stradale questa, o è vessazione?"

 

"Insomma - concludono gli esponenti del PdL - non ci sono novità, non c'è rilancio. Evidentemente il Professore sta ancora studiano: nel frattempo il nostro parere non può essere che contrario."    

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    bè non mi meraviglio, Manu, della consigliera di Destinazione, la contraddizione è la migliore espessione della sua politica... è contro le centrali nucleari e appoggia chi le vorrebbe costruire, è contro il razzismo e vota per le file separate per gli extracomunitari, è per i cittadini , ma contesta le raccolte di firme che non le piacciono... la Cimatti farà notizia, quando sarà coerente con le idee di chi l'ha votata...

  • Avatar anonimo di Manù
    Manù

    Ancora una volta, la lettura degli eventi del centro destra più Destinazione si rivela per quello che è : pretestuosa e facilona! I tagli della regione sono conseguenziali ai tagli del governo, mentre il centrodestra, omette di dire che il Comune di Forlì, ha liquidità sufficiente, ma il patto di stabilità impedisce i pagamenti e consegientemente gli investimenti. Se le amminiostrazioni precedenti avessero gestito così male la città, probabilmente anche tutte quelle risposte ai cittadini in termini di servizi ora non sarebbero disponibili. Ma ovviamente l'opposizione deve "opporsi"! Il bilancio è stato bocciato perchè, in mancanza di un consigliere PD convalescente, il gruppo non è uscito dalla votazione per non dare al centrodestra l'opportunità di cavalcare le solita polemiche, ciò non toglie che il senso del bilancio illustrtato dall'assessore Briccolani, sia stato chiaro e preciso: per mantenere il livello dei servizi al cittadino, in queste condizioni assurde di pseudofederalismo e di tagli abnormi, da qualche parte si deve andare a prendere; vorrei sottolineare che l'aumento "sconsiderato" denunciato dal PDL, Lega e Destinazione, per l'occupazione del suolo pubblico, ammonta a ben 40 euro all'anno per gli ambulanti, mentre per i pubblici esercizi che mettono i tavoli nella piazza, per 150 gg di occupazione, pagano 360 euro...credo che i numeri parlino da sè! Una cosa divertente, è il commento della consigliera di Destinazione che, dopo aver votato contro il bilancio, si è dichiarata contenta dell'investimento del comune sull'organico della polizia locale...che strano modo di essere contenti, ma tanto è!

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -