Forlì, la circoscrizione 3 favorevole alla tutela del dialetto

Forlì, la circoscrizione 3 favorevole alla tutela del dialetto

Forlì, la circoscrizione 3 favorevole alla tutela del dialetto

FORLI' - "Il gruppo della Lega Nord in Circoscrizione 3 è molto soddisfatto del risultato ottenuto durante l'ultimo Consiglio di Circoscrizione, dove è stata votata in maniera pressochè bipartisan (un solo astenuto), la nostra mozione in difesa del dialetto romagnolo e di tutte le iniziative scolastiche e culturali di contorno che ne favoriscono l'insegnamento" a parlare è Stefano Vanetti capogruppo per la Lega Nord Forlì in Circoscrizione 3 sulla votazione positiva ottenuta dalla mozione in difesa del dialetto.

 

"Dopo la prima mozione presentata dal sottoscritto qualche mese fa" prosegue Vanetti "anche la maggioranza si è dimostrata interessata all'argomento tanto che si è deciso di arrivare ad un documento condiviso approvato in conferenza di capigruppo. Dal documento iniziale abbiamo limato e modificato alcuni concetti per poter arrivare alla maggiore condivisione possibile, perchè quando una questione interessa il territorio e le nostre tradizioni, noi della Lega non abbiamo nessuna preclusione ideologica. Adesso che la mozione è stata approvata, ed esiste dunque un impegno scritto su questo tema, vigileremo affinchè la maggioranza tenga fede a quanto votato in Consiglio e non faccia mancare l'appoggio alle diverse iniziative di insegnamento del dialetto, in particolar modo nelle scuole della Circoscrizione. La Lega Nord vigilerà attentamente su questo e a fine legislatura ne trarrà i dovuti giudizi, sicuramente" conclude Vanetti "la scusa dei tagli che già è stata ventilata in Consiglio da qualche consigliere del PD troppo frettoloso nel mettere le mani avanti, con noi non regge, perchè se ci sono i finanziamenti che la Circoscrizione 3 eroga per le tante associazioni che si occupano di immigrati, per i corsi di italiano gratuiti per stranieri o per gli insegnamenti di danza egiziana nel Parco di Via Dragoni, a maggior ragione devono continuare ad esserci anche per la difesa e l'insegnamento del dialetto romagnolo ai nostri giovani"

Commenti (7)

  • Avatar anonimo di matteol
    matteol

    @pm ho letto solo ora la tua nota, grazie davvero per avermi segnalato l'istituto Schürr, l'avevo in effetti gia' sentito ma non avevo approfondito.

  • Avatar anonimo di J. Dorian
    J. Dorian

    Mi sembra una iniziativa assolutamente lodevole, a prescindere dal fatto che ... la circoscrizione non ha competenze in merito ... e che forse farebbe meglio ad avere diverse priorità.

  • Avatar anonimo di ReArtù
    ReArtù

    "Chi non ha memoria del passato non può andare nel futuro". Non mi ricordo chi l'ha detto, sicuramente non una della Lega, troppo complesso.

  • Avatar anonimo di sefossi
    sefossi

    Mi raccomando...mettiamo sotto tutela anche il "ciò" è la massima espressione della romagna

  • Avatar anonimo di pm
    pm

    @matteol L'Istituto Friedrich Schürr è un’associazione culturale di promozione sociale che si è costituita nel 1996 con lo scopo di salvaguardare e valorizzare il pa­trimonio dialettale romagnolo. Non ha scopi di lucro e si fonda sul lavoro volontario dei soci. Conta circa 650 soci. Dal 1996 cura pubblicazioni, organizza incontri e collabora attivamente con le scuole che richiedono il suo intervento. (Patrizio)

  • Avatar anonimo di matteol
    matteol

    La tutela del dialetto mi trova assolutamente d'accordo, e non deve avere nessun colore politico: i vari dialetti della Romagna sono parte della cultura di tutti i romagnoli, di qualsiasi parte, e non devono essere dimenticati. Quello che mi lascia perplesso e' che non vedo nessuna proposta concreta ne' della Lega ne' di altri in questa direzione: va bene la tutela, ma COME la facciamo? Corsi di dialetto? Per chi? E chi ci mettiamo ad insegnarlo? Non e' una questione semplice...

  • Avatar anonimo di P.Kc.
    P.Kc.

    Di che dialetto parla la Lega Nord? Forse del dialetto calabrese usato da suo capogruppo in consigno comunale? Ma vi immaginate se la Lega Nord si mette ad insegnare il romagnolo ai giovanoe questi vengono su che parlanoun romagolo cin l'accento calabrese, campano, veneto, deve essere un cero orrorre.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -