Forlì, la corte d'Appello cancella ad un tunisino la condanna per violenza sessuale

Forlì, la corte d'Appello cancella ad un tunisino la condanna per violenza sessuale

Forlì, la corte d'Appello cancella ad un tunisino la condanna per violenza sessuale

FORLI' - Era stato condannato in primo grado a sei anni di reclusione con l'accusa di aver violentato l'ex, una forlivese di 36 anni. Un tunisino di 38 si è visto cancellare dai giudici della Corte d'Appello di Bologna la pena, infliggendoli 9 mesi di reclusione per i reati di molesti, lesioni e minacce. Lo straniero aveva conosciuto la donna nel giugno del 2005 in centro a Forlì. Fu subito colpo di fulmine e dopo poco tempo andarono a convivere. Poi qualcosa cambiò.

 

I litigi spesso quotidiani hanno spezzato la freccia di cupido. Secondo quanto poi denunciato dalla 36enne alla Squadra Mobile, la donna sarebbe stata costretta con la violenza a rapporti sessuali. L'inchiesta ha poi portato l'extracomunitario davanti al Tribunale collegiale di Forlì presieduto da Orazio Pescatore (a latere Elisa Mariani e Mirko Margiocco). La condanna fu di 6 anni. Subito l'avvocato del 38enne, Filippo Raffaelli, ha presentato ricorso in Appello.

 

I giudici di Bologna hanno ribaltato la sentenza dei colleghi forlivese, cancellando il capo d'imputazione di violenza sessuale e infliggendogli una pena più lieve.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -