Forlì, la Fiom-Cgil raccoglie firme per la legge sulla rappresentanza sindacale

Forlì, la Fiom-Cgil raccoglie firme per la legge sulla rappresentanza sindacale

FORLI' - Martedì 23 marzo parte la raccolta di firme per la Legge di iniziativa popolare promossa dalla FIOM CGIL sulla Democrazia e la Rappresentanza Sindacale. A Forlì la FIOM ha scelto di essere presente ai cancelli dello stabilimento Marcegaglia, di proprietà della Presidente di Confindustria, e sarà possibile firmare per la Legge nell'intervallo del cambio turno (12.30-14.00).

 

Negli ultimi anni i metalmeccanici hanno subito in diverse occasioni accordi separati, firmati dalle imprese con sindacati di minoranza e senza che ai lavoratori fosse consentito di votare quegli accordi con il referendum. Gli ultimi accordi separati sono quelli del 15 ottobre 2009 (industria privata) e del 26 gennaio 2010 (cooperative metalmeccaniche).

 

"Con questa Legge vogliamo affermare che la qualità e l'efficacia di un contratto (nazionale e/o aziendale), che di fatto viene applicato a tutti, è tale se firmato da sindacati davvero rappresentativi e se gradito e approvato, attraverso referendum, dalle lavoratrici e dai lavoratori che ne sono destinatari. Con la legge di iniziativa popolare vogliamo anche che sia misurata e certificata la rappresentatività delle organizzazioni sindacali (attraverso i voti ottenuti nelle elezioni delle Rsu e il numero degli iscritti che versano regolari contributi sindacali) ed esteso infine a tutte le imprese (anche al di sotto della soglia dei 15 dipendenti) il diritto dei lavoratori di eleggere i propri rappresentanti (RSU)", spiega una nota della Cgil.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -