Forlì, la Fondazione Carisp lancia il bando senza contenuti

Forlì, la Fondazione Carisp lancia il bando senza contenuti

PierGiuseppe Dolcini-2

FORLI' - La Fondazione Carisp annuncia il primo bando "aperto". Non è certo una novità che l'istituto presieduto dall'avvocato Piergiuseppe Dolcini, vari iniziative a sostegno del "non profit": "Fa parte del nostro ‘Dna' - dice Dolcini - stimolare il privato sociale forlivese, per tirare fuori il meglio della sua già alta capacità creativa e progettuale". E' invece la prima volta che la Fondazione, impegnata da anni nell'aiuto alla disabilità e alle persone svantaggiate, lancia un bando senza contenuti.

 

"Saranno scelti - precisa la coordinatrice della Commissione sulla Salute Pubblica e sul Volontariato della Fondazione, Tebe Fabbri - i due progetti più innovativi nella capacità di rispondere a situazioni di bisogno e ad ampliare l'offerta di servizi di qualità". Saranno particolarmente gradite ed apprezzate anche quelle "proposte d'intervento originali in relazione alle nuove necessità poste dalla comunità locale, con particolare riferimento alle problematiche connesse al lavoro giovanile". Destinatario naturale dell'iniziativa è tutto il ventaglio forlivese del "privato sociale": onlus, cooperative, consorzi ed imprese sociali. Il modulo contenente la presentazione di idee e proposte, dovrà pervenire alla Fondazione entro e non oltre il primo settembre 2011. Sarà visto di buon occhio l'accordo progettuale con altre organizzazioni "non profit", una sorta di "r.t.p.", il raggruppamento temporaneo d'impresa tipico del mondo degli appalti pubblici.

 

"L'importante - precisa Dolcini - è favorire interventi innovativi in relazione a situazioni di fragilità sociale, nuove povertà, esclusione sociale, etc, che divengano prassi nell'affronto di quelle problematiche". Proprio ai fini della sostenibilità nel tempo delle iniziative proposte, "la Fondazione - dichiara il vice-presidente Bruno Carioli - auspica il coinvolgimento motivato, concreto e duraturo di partner non solo del terso settore, ma anche delle istituzioni pubbliche e/o del settore privato". Non è finita: "Dovessero pervenire proposte di particolare interesse per la collettività - conclude Dolcini - mi riprometto di reperire fondi ulteriori e straordinari per la loro attuazione". Tanto il "Bando Idee Progetto" nella sua interezza, che le svariate iniziative solidali della Fondazione, sono consultabili sul sito "www.fondazionecariforli.it".

 

Piero Ghetti

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -