Forlì, la giornata mondiale del rifugiato all'insegna di Rosarno

Forlì, la giornata mondiale del rifugiato all'insegna di Rosarno

FORLI' - Martedì 22 giugno, ore 20,30, presso il Seminario Vescovile di Forlì (via Lunga 47), la Caritas diocesana di Forlì-Bertinoro e l'associazione INCONTRI, in collaborazione con le Acli di Forlì, la cooperativa Equamente, l'associazione Frammenti, l'associazione Centro di Ascolto e Prima Accoglienza Buon Pastore, il Centro Pace "Annalena Tonelli", la cooperativa Spazi Mediani e l'Associazione Forlì Terzo Mondo LVIA, propongono un incontro dal titolo "Rosarno, terra di confine", in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato.

 

All'incontro, che avrà per tema le condizioni dei lavoratori stagionali di Rosarno e del sud Italia, interverrà la Dott.ssa Chantal Sagarriga Visconti, responsabile del progetto "stagionali" per Medici Senza Frontiere. La serata si chiuderà con alcune testimonianze dirette di chi ha vissuto e lavorato a Rosarno.

 

Il tema dei rifugiati in Italia sarà sviluppato anche nel corso di un secondo incontro, promosso sempre da Caritas di Forlì-Bertinoro e da associazione INCONTRI, che si terrà il prossimo mercoledì 30 giugno, ore 20,30, presso la Casa Buon Pastore (via dei Mille 28 - Forlì). La serata sarà incentrata sulla proiezione del film-documentario "C.A.R.A. Italia", che racconta la condizione di vita dei richiedenti asilo ospitati nei C.A.R.A. (Centro di Accoglienza Richiedenti Asilo). Alla serata interverranno anche Davide Drei, assessore al Welfare dei Comune di Forlì, e alcuni testimoni accolti nei C.A.R.A.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -