Forlì, la Lega Nord: "Pd responsabile dello sfascio all'aeroporto"

Forlì, la Lega Nord: "Pd responsabile dello sfascio all'aeroporto"

FORLI' - È ora di finirla con lo stillicidio delle informazioni e dichiarazioni che vengono prese sull'aeroporto e sulla pelle dei cittadini forlivesi, alla vigilia di un importante appuntamento come quello della concessione della gestione totale da parte di ENAC. B. & B., ovvero Balzani e Bulbi e Di Maio, sono i maggiori responsabili politici dello sfascio in cui versa l'aeroporto, i quali, dovrebbero dire ai forlivesi, se dietro loro c'è una regia occulta, oppure le posizioni politiche e le scemenze che abbiamo fin qui letto sono il frutto della loro confusione mentale, confusione, che dato il tempo, non è neanche da addebitarsi ad un colpo di sole.


La Lega Nord ha sempre espresso con chiarezza e schiettezza la sua posizione a favore della privatizzazione dell'Aeroporto, unico modo non solo per rilanciare lo scalo e dare dignità nei trasporti alla città ed i forlivesi, ma soprattutto per sottrarlo alle grinfie di gestioni politiche manovrate in accordo con i poteri forti e gli interessi del PD emiliano. Un PD emiliano che non trova nessuna resistenza da parte delle deboli, inesistenti e pressappochiste espressioni locali ad incominciare dagli amministratori dei comuni, dal segretario provinciale e soprattutto dai neo eletti consiglieri regionali.


Se così fosse, appare evidente che gli interessi veri di questa classe dirigente, incapace, avrebbe il solo scopo di affodssare e ridimensionare uno degli ultimi motori dello sviluppo cittadino; d'altra parte in tutti questi anni si è sempre fatto a gara per dare dimostrazione di grande capacità a mal gestire tutto ciò di cui ci si è occupati e, l'aeroporto, è solo l'ultimo degli esempi.


B. & B. dovranno rendere conto, se dovesse proprio a causa delle loro confusioni essere negata la gestione totale, oltre ai cittadini forlivesi anche alla Lega Nord che sarà intransigente nel ricercare, denunciare e mettere in luce, responsabilità politiche e legali in ogni sede. Già in passato e, qui lo ribadiamo, abbiamo definito questa giunta e il suo sindaco un tumore per la città, di cui bisogna liberarsi al più presto, e non possiamo quindi, alla luce degli eventi e soprattutto dei comportamenti tenuti, chiedere a Balzani di farsi da parte e ritornare a fare il Professore; la politica non è fatta per lui così come riteniamo di dover dire a Di Maio, espressione di continuità politica del PD di prendere atto di essersi rivelato un fantoccio nelle mani del suo stesso partito, incapace di poter decidere, se non aver prima sentito e addirittura subendo le pressione, le decisioni che vengono prese a Bologna.


La Lega Nord, infine, per le questioni importanti per la città, ha più volte dimostrato di non essere vincolata o di non farsi condizionare da colore di "giubba" e ci saremo aspettati, proprio per il bene della città, su un argomento così delicato, che B. & B., avessero sentito il dovere civico ed istituzionale di rapportarsi con il nostro parlamentare On. Pini, che è bene ricordare, ha già compiuto tutti gli atti e passaggi necessari, prima con ENAC e poi con il sottosegretario dei trasporti Sen. Castelli.


È del tutto evidente, che alla luce di quanto è emerso e con ogni probabilità, si sta cercando, come al solito di tagliarsi i cosiddetti per fare dispetto alla moglie e, nonostante ciò, faremo quanto nelle nostre possibilità per portare a compimento una operazione senza la quale Forlì resterebbe una "piccola colonia di Bologna".

 

Il Gruppo Consiliare della Lega Nord

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di Sor Perozzi
    Sor Perozzi

    Ma certo, dopo 10 anni di mala gestio targata PD, adesso è la Lega ad essere responsabile e ad avere il dovere di risolvere il problema! Ma che logica ineccepibile, lucida, intellettualmente onesta... in fondo Forlì ha quello che si merita.

  • Avatar anonimo di dalgisa d.r.
    dalgisa d.r.

    Mi sembra che in questo momento B&B c'entrino poco.... I punti critici sono due: concessione di ENAC e finanziaria di Tremonti. Se i leghisti ci tengono davvero all'aeroporto di Forlì invece di sprecare inchiostro in chiacchiere, basterebbe che intervenissero sul serio col viceministro Castelli per ENAC, e con due righe di interpretazione autentica sulla finanziaria!! Non ci sono loro al governo??! Sveglia! Muoversi.....

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -