Forlì, la legge finanziaria 'taglia' al Comune quasi 7 milioni di euro

Forlì, la legge finanziaria 'taglia' al Comune quasi 7 milioni di euro

Forlì, la legge finanziaria 'taglia' al Comune quasi 7 milioni di euro

FORLI' - "La proposta di Legge finanziaria messa a punto dal Governo nazionale conferma i tagli biennali alle Regioni, alle Province e ai Comuni. I Comuni risultano essere in questo contesto la realtà più penalizzata, in quanto sui loro bilanci incombono i tagli a cascata, a partire dallo Stato e passando per gli altri enti". E' quanto dice Emanuela Briccolani, Assessore al Bilancio del Comune di Forlì, che avverte: "Per il nostro Comune sono prevedibili tagli che potranno variare da 6.5 a 7 milioni di euro".

 

"L'imposizione ai Comuni di 1.5 miliardi di euro per il 2011 e 2.5 miliardi di euro per il 2012 - prosegue l'assessore - rappresenta un colpo pesantissimo inferto a organismi che per propria natura dovrebbero mantenere alto il livello di dinamismo e di qualità dei servizi che vengono erogati ai cittadini. Oltre ai tagli previsti sui trasferimenti non bisogna dimenticare l'altro vincolo rappresentato dal mantenimento dei livelli di riduzione della spesa che prevede il rispetto del Patto di stabilità. Il Patto di stabilità, così come ad oggi definito per il 2011, comporta un miglioramento dei saldi del 148% della spesa di investimento, finisce per comportare a carico del Comune minori investimenti  per Euro 8.877.000".


"L'errore del Governo è che definisce quale obiettivo della Politica economica il "controllo della Finanza pubblica" senza impegnarsi affinchè questo sia rapportato all'obiettivo della crescita. Senza un obiettivo di crescita si finirà per avere una manovra non giusta, verranno tagliate ciecamente le spese e ciò comporterà una insufficiente riduzione degli sprechi a discapito dei diritti dei cittadini, delle famiglie, dei lavoratori, delle fasce più deboli, degli studenti. Fatti i conti, la manovra costerà ad ogni cittadino forlivese circa 78 euro in più all'anno e una cifra altrettanto uguale in minori investimenti pro-capite".


"Per affrontare questo momento particolarmente difficile - conclude Briccolani - il Comune sta cercando tutte le soluzioni possibili. Nello stesso tempo ritengo giusto manifestare pubblicamente la situazione di disagio e di grave difficoltà in cui si trovano i Comuni per cercare di far comprendere al Governo l'errore nel valutare lo strumento come l'obiettivo".

Commenti (11)

  • Avatar anonimo di Michelangelo Merisi
    Michelangelo Merisi

    Sapro, Azienda USL, Aeroporto, ATR-AVM, ACER, IPER ...eccetera eccetera eccetera

  • Avatar anonimo di sefossi
    sefossi

    I soliti forlivesi lamentoni......l'unica cosa della quale non si puo lamentare il Comune sono i soldi. Possiamo permetterci di spendere oltre 700.000 per rimpinguare le casse dell'aereoporto senza battere ciglio ed abbiamo dividendi principeschi dalle partecipate......le passate amministrazioni sono state bravissime per metterci al riparo da eventuali crisi finanziarie......smentiamo quindi di lamentarci e godiamoci gli utili derivati da Sapro, dalla Fiera e dall'Aereoporto. Chiediamo a quel genio della finanza dell'ex presidente di Acer come investirli al meglio e serenamente viviamo felici.

  • Avatar anonimo di materazzi
    materazzi

    Vorrei spiegare al signor DanieleB che la provocazione sulle assurdità della politica per quello che mi riguarda non ha schieramento, se il Berlusca assieme a nonno Bossi a sprecato soldi per spese inutili a Catania è alla pari di quegli amministratori locali che si lamentano ma scialacquano danari per accontentare assessori che improvvisamente si riscoprono architetti. Nessuna differenza Daniele...un saluto a te.

  • Avatar anonimo di DanieleB
    DanieleB

    I soldi che ILLEGALMENTE erano stati portati all'estero (SCUDO FISCALE) Tremonti e nonno Silvio li hanno fatti rientrare facendo pagare quasi niente (spesso proprio nulla grazie alla complicità di finanziarie e banche che si offrivano di gestirli per un determinato periodo e in cambio pagavano la misera percentuale allo stato), quindi tanti evasori si sono ritrovati puliti e lo stato, diversamente da quanto avvenuto negli altri paesi, si è accontento delle briciole (anonime) incassanto,in perentuale, molto poco. Hanno tirato fuori (BUTTATI???!!!) i soldi per la mini naia, regalato soldi alla Libia, sprecato tempo in lodi, sanatorie, leggi ad uso esclusivamente personale, cricche, complotti e bisticci ecc. e poi questi grandi statisti si invetano il taglio delle risorse agli enti locali....ci voleva un genio per fare una manovra così.. Adesso invece i cittadini onesti vengono chiamati a pagare nuove tasse locali o a perdere dei servizi perchè i comuni sprecano e scialaccuano. E' vero infatti a Catania nonno Silvio e rinco Bossi hanno ripianato tutti i debiti (chissà a Catania quanti arredi , spesuccie inutili e beni personali sono stati acquistati negli ultimi anni). Forse i forlivesi, come tanti altri cittadini italiani ONESTI, invece delle mani in tasca si sono trovati qualcos'altro da qualche altra parte...

  • Avatar anonimo di livio76
    livio76

    Ma i soldi risparmiati per "l'albero di Natale", dove sono stati spesi? E mi risulta che con la gestione MASINI sia stato aggiornato il parco macchine del Sindaco non con una macchina di produzione nazionale, ma una estera dal costo di circa 42.000 euro (tale e quale per l'Onorevole BULBI Presidente della Provincia). E quanto si è speso per rifare, senza risultati soddisfacenti, la pavimentazione ove sostano le corriere ATR in Piazza Saffi? E a cosa servono i semafori in P,le della Vittoria (costo, compresa la pista ciclabile che non viene utilizzata come previsto, 450.000 euro) che funzionano solo a luce gialla? Idem per i semafori agli incroci di Via Bertini/Via Pandolfa , di Via A. Costa/Via Spadolini.E la famosa corsia d'emergenza per i ricoveri all'ospedale è almeno nei piani regolatori? Ma va tutto bene basta ci sia la salute. Buonanotte Forlivesi.

  • Avatar anonimo di Sor Perozzi
    Sor Perozzi

    "il Comune sta cercando tutte le soluzioni possibili". Ad esempio? Ce ne dica almeno un paio sulle quali si stà ragionando... o è chiedere troppo? Eppoi, di cosa diavolo ciancia l'Assessore? La manovra è "non giusta" perchè manca un "obiettivo di crescita"?! Ma cosa caspita significa? Ma cosa sarebbe un obiettivo di crescita"?! Si parla del nulla per infinocchiare i tonti e giustificare i tagli che il Comune liberamente sceglie di adottare, mantenendo o addirittura introducendo nuove voci di spesa assolutamente evitabili, quando non colpevolmente inutili o addirittura dovute alla necessità di aiutare gli amici degli amici. E ovviamente dello "sviluppo" non si preoccupa nessuno, ci deve pensare Pantalone...

  • Avatar anonimo di AgenteSegreto
    AgenteSegreto

    Di sicuro negli anni passati c'erano dipendenti comunali che compravano beni personali "che tanto poi paga il comune". Chissà se ancora oggi ci sono?.

  • Avatar anonimo di matteol
    matteol

    ...è verissimo, i comuni sprecano miliardi di euro ed i nostri poveri parlamentari invece devono cercare di arrivare fino alla fine del mese con la miseria di 15mila euro di stipendio! E' una vergogna! Se andiamo avanti così rischiamo di non trovare nemmeno i soldi per il ponte sullo stretto di Messina e per comprare qualche aereo militare nuovo! Il governo ha fatto benissimo a tagliare, anzi, doveva tagliare ancora di più! Comuni ladroni!

  • Avatar anonimo di Enrico
    Enrico

    ... se si eliminano invece i tanti assistenzialismi, sprechi e consulenze inutili del comune diventando più certosini nelle spese .... forse i soldi per scuole, strade e asili ci scappano comunque senza "mettere le mani in tasca ai forlivesi"

  • Avatar anonimo di materazzi
    materazzi

    .......Oppure smetteremo di cambiar arredamento e cose varie negli uffici di Sindaco e assessori ogni qual volta si insedi una nuova giunta......sapete!! ,..se il tappeto non è in tinta o la scrivania fuori moda mica si riesce a lavorare....il tutto ovviamente senza " mettere le mani in tasca ai forlivesi "

  • Avatar anonimo di Piirpa
    Piirpa

    Nessun problema di penseranno Pini, Bartolini e compagnia bella a recuparare i soldi per scuole, strade, asili ecc..... ecc....il tutto ovviamente senza "mettere le mani in tasca ai forlivesi" (frase che piace tanto al nano)

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -