Forlì, la Parrocchia dei Cappuccinini in festa ricordando don Lucio

Forlì, la Parrocchia dei Cappuccinini in festa ricordando don Lucio

FORLI' - La parrocchia forlivese dei Cappuccinini fa festa ricordando don Lucio Vignoli. Alle 18,30 di sabato 29 maggio, a cinque anni dal "dies natalis" dell'indimenticabile sacerdote, guida indiscussa della comunità di fedeli di via Ridolfi sino al 29 maggio 2005, giorno della sua morte, sarà celebrata una santa messa presieduta dal vicario generale diocesano monsignor Dino Zattini. Il parroco don Guglielmo Giorgioni tiene molto a precisare che si fa festa per ringraziare, per celebrare e per condividere all'insegna dello slogan: "Non possiamo essere felici da soli, condividiamo la gioia: porta con te un amico!". E proprio a partire dalla celebrazione eucaristica del 29 maggio si prevede una settimana ricca di incontri e di eventi.

 

Domenica 30 maggio alle 10 sarà celebrata la santa messa della Prima Comunione. La sera, alle 21, nella Sala Multimediale "Don Bosco" attigua alla chiesa, commedia dialettale in tre atti di Paolo Maltoni "Ridar da murì" presentata da "La Cumpagnì dla Zercia" con la regia di Claudio Tura. Ingresso ad offerta libera.

 

Venerdì 4 giugno alle 18,30 santa Messa del primo venerdì del mese, seguita alle 19 dall'Adorazione Eucaristica. Alle 20,45 nella Sala Multimediale Don Bosco, proiezione del film "Bella" per tutti i giovani dei gruppi associativi, gli educatori, i catechisti, gli adulti e le famiglie.

Sabato 5 giugno alle 15,30, nel campetto di via Pistocchi, mega torneo di "Football Soap" per i giovani delle superiori e i grandi delle due parrocchie dei Cappuccinini e di San Paolo.

 

Domenica 6 giugno 2010 sarà il gran giorno di "Festa Insieme": alle ore 11, nella chiesa dei Cappuccinini santa messa comunitaria in occasione della Festa Parrocchiale di Don Bosco, presieduta dal direttore dell'Opera Salesiana di Forlì, don Emanuele Cucchi. Alle 12,30 pranzo comunitario. Nel pomeriggio esposizione di quadri di autori contemporanei con possibilità di acquisto; alle 14,30 si esibiranno i cori dei Cappuccinini e di San Paolo nella "Misa Criolla" di A. Ramirez. Alle 15,00 Tombole, Torneo di Marafone, musica e balli con stand gastronomici. Per ragazzi e bambini ci sarà il "Great Adventure", organizzato dagli Scout nel cortile della scuola De Amicis.

 

Il parroco don Guglielmo precisa in sintesi le motivazioni della festa: "Celebrare insieme Gesù Cristo, il vero ‘Centro della festa', e sperimentare tutti, ragazzi, animatori, catechisti, genitori, amici e sacerdoti, la dimensione della comunione. Dobbiamo festeggiare la fede con allegria, testimoniando che mai come oggi occorre proporre la sequela di Cristo come qualcosa di bello, gioioso ed entusiasmante". Il calendario della festa non è stato semplicemente una risposta organizzativa, ma una ricerca della comunione, del vissuto religioso della comunità ecclesiale dei Cappuccinini così largamente "plasmata" da don Lucio nei suoi 35 anni di guida spirituale ininterrotta. La festa parrocchiale di domenica 6 giugno è anche l'occasione di celebrare Don Bosco. Al "Santo dei giovani" sono, infatti, dedicati l'oratorio, la Sala Multimediale e la Scuola Materna dei Cappuccinini.

 

Piero Ghetti

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -