Forlì, la Romagna per la cultura dall'associazionasismo alle istituzioni

Forlì, la Romagna per la cultura dall'associazionasismo alle istituzioni

FORLI' - "La Romagna per la Cultura . Potenzialità dell'associazionismo, prospettive del territorio, funzioni della politica e delle istituzioni". L'appuntamento è per sabato 30 aprile dalle 10 alle 13, alla Sala Aragosta Camera di Commercio, Piazza Saffi 36 Forlì. L'incontro è organizzato dall'Unione territoriale PD forlivese, area Cultura , in collaborazione con PD Emilia-Romagna, dipartimento Cultura e Politiche per l'Europa.

 

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Introduce Laila Tentoni responsabile area Cultura Unione territoriale PD forlivese , segue il saluto di Marco Di Maio segretario Unione territoriale PD forlivese . Intervengono Roberto Balzani, responsabile dipartimento Cultura e Politiche per l'Europa PD Emilia-Romagna, sindaco di Forlì sul tema "Romagna: luogo di sperimentazione per una nuova concezione delle politiche culturali". A seguire Alberto Cassani, assessore alla Cultura del Comune di Ravenna su "Ravenna capitale europea della Cultura 2019: una grande sfida per la Romagna", Giordano Conti, presidente di Ser.In.Ar e di Casa Artusi su "Il ruolo delle istituzioni culturali e il territorio" e Paolo Fabbri semiologo dell'Università LUISS Roma, direttore della Fondazione Fellini, su "'Fellinia': una città glocale". Le conclusioni sono affidate a Thomas Casadei, consigliere regionale, capogruppo PD in commissione Cultura, Lavoro, Turismo, Scuola, Università .

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -