Forlì, la Vem naufraga al 'PalaDozza'. Mercoledì la sfida decisiva al PalaCredito

Forlì, la Vem naufraga al 'PalaDozza'. Mercoledì la sfida decisiva al PalaCredito

Forlì, la Vem naufraga al 'PalaDozza'. Mercoledì la sfida decisiva al PalaCredito

FORLI' - Sarà il PalaCredito di Forlì a decidere chi tra Vem Sistemi e Amori Bologna accederà in LegaDue. La squadra di coach Gianpaolo Di Lorenzo non è riuscita a ripetere la straordinaria prestazione di venerdì scorso, naufragando al ‘PalaDozza' per 85-69. Decisivi i primi due quarti, duranti i quali la Fortitudo ha nettamente dominato sul piano del gioco, lasciando i biancorossi a 19 punti. Sugli scudi Malaventura (20 punti), Lamma (16), Cittadini e Sorrentino (12).

 

Tutto si è deciso nei primi venti minuti. Tommasini ha aperto Gara 4 con un'illusoria tripla. Poi è salita in cattedra l'Amori, molto aggressiva in difesa, ma allo stesso tempo efficace in sotto canestro con Lamma. Cittadini e Malaventura. In pochi minuti la ‘Effe' lasciato Forlì sul 27-12, con la Vem a segno prevalentemente solo dalla lunetta. Il secondo quarto è iniziato con una gran tripla di Micevic. Dopo un botta e risposta Tassinari con una tripla ha ridotto il gap a -12.

 

Ma l'Amori prima con Quaglia e poi con un centro dai 6.25 di Malaventura si è riportata a +17. Farioli ha tentato di tenere a galla la squadra di Lorenzo, ma i padroni di casa hanno risposto colpo su colpo chiudendo il primo tempo sul 45 a 26. Gli ultimi due quarti sono stati un allenamento per entrambe le compagini in vista del match di mercoledì, quello decisivo. Forlì si è ripresa dal blackout iniziale, riportandosi sul -13.

 

Ma nel momento migliore dei romagnoli, sono tornati a macinare buon gioco Lamma e Malaventura, al quale coach Finelli ha concesso la meritata standing ovation. Mercoledì il PalaCredito dirà chi seguirà Barcellona in LegaDue. Forlì avrà dalla sua il fattore campo, Bologna le energie fisiche e mentali ritrovate dopo la netta supremazia in Gara 4.

 

AMORI FORTITUDO BOLOGNA - VEMSISTEMI FORLI' 85-69

Amori:
Muro 3 (1/2, 0/2, 1/2), Malaventura 20 (5/7, 1/8, 7/7), Borra, Cittadini 12 (3/5, 0/0, 6/6, 9 rimbalzi), Gigena 9 (4/7, 0/1, 1/2), Lamma 16 (4/5, 0/1, 8/9, 8 assist), Genovese, Quaglia 10 (4/5, 0/0, 2/4), Sorrentino 12 (0/3, 2/4, 6/8), Micevic 3 (0/1, 1/1, 0/0). All.: Finelli.

Forlì: Farioli 15 (4/8, 1/2, 4/6), Tommassini 6 (0/0, 2/4, 0/0), Tassinari 6 (0/2, 2/4, 0/0), Poletti 14 (5/7, 0/0, 4/4), Villani 2 (1/4, 0/2, 0/2), Frassineti 14 (4/7, 2/5, 0/0), Ravaioli ne, Masciadri 2 (0/0, 0/3, 2/2), Servadei ne, Forray 10 (3/7, 0/2, 4/6). All.: Di Lorenzo.

Parziali: 27-12, 45-26, 67-51, 85-69
Spettatori: 3.838
Tiri da due: Amori 21/36 (58%), Forlì 17/37 (46%)
Tiri da tre:  Amori 4/18 (22%), Forlì 7/22 (32%)
Tiri liberi: Amori 31/38 (82%), Forlì 14/20 (70%)
Rimbalzi: Amori 41 (31+10), Forlì 28 (19+9)
Recuperate/Perse: Amori 20/17, Forlì 18/20
Assist: Amori 11, Forlì 11 
Valutazione: Amori 107, Forlì 62

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di RZ
    RZ

    Beh dai, intanto sono riusciti a fare più di 60 punti, che è già qualcosa di miracoloso. Adesso basterebbe imparare a non farne fare più di 80 agli altri.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -