Forlì, la 'Maderna' e la 'Dante Alighieri' incontrano il Melozzo

Forlì, la 'Maderna' e la 'Dante Alighieri' incontrano il Melozzo

FORLI' L'Associazione Musicale Bruno Maderna e l'Associazione Musicale Scuola Musicale Bertinoro presentano, grazie al contributo dalla Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, un progetto dal titolo In viaggio col Melozzo: itinerari musicali nelle corti del '400.

 

Un doppio appuntamento che inaugura venerdì 13 con una conferenza presso l'auditorium Cassa dei Risparmi di Forlì alle ore 11.30. "La musica dipinta nell'epoca e nell'opera di Melozzo da Forlì" è rivolta agli studenti dell'Istituto d'Arte, intende focalizzare il significato e la peculiarità della raffigurazione del soggetto musicale nell'opera di Melozzo da Forlì e del suo tempo attraverso una metodologia di studio abbastanza recente nel panorama italiano: l'iconografia musicale. Dopo aver brevemente spiegato che cos'è e di cosa si occupa questa affascinante disciplina - a cavallo tra storia dell'arte e musicologia ma non solo - ci si soffermerà sui temi musicali raffigurati dagli artisti della seconda metà del XV secolo e in particolare sulle opere di Melozzo che riflettono in maniera puntuale i cambiamenti che negli stessi anni segnavano il comporre e l'eseguire la musica sia in ambito profano che religioso.

 

Sabato 14 maggio ore 21 l'auditorium dei Musei San Domenico faranno da cornice al concerto dell'Ensemble Musica Altera. I musicisti dell'ensamble daranno vita ad uno spettacolo che, attraverso il repertorio sacro e profano dell'epoca, ci permetterà di accompagnare il Melozzo nei numerosi viaggi che lo portarono presso le principali corti e cappelle italiane del '400: Roma, Urbino, Loreto, Ancona. L'esecuzione musicale sarà accompagnata dalla proiezione su grande schermo dei dipinti e particolari delle opere esposte nella mostra del San Domenico realizzata dalla prof.ssa Nicoletta Guidobaldi, docente di iconografia musicale presso l'Università di Bologna e dall'introduzione del prof. Giovanni Guanti (professore associato di Musicologia e Storia della Musica all'Università di Roma Tre). Lo spettatore potrà quindi ascoltare la musica eseguita nelle città, nei luoghi e all'epoca in cui i capolavori del Melozzo furono ideati e creati.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -