Forlì, le ragazze del softball conquistano la Coppa Italia

Forlì, le ragazze del softball conquistano la Coppa Italia

Forlì, le ragazze del softball conquistano la Coppa Italia

FORLI' - Il Softball Forlì torna a conquistare la Coppa Italia a cinque anni di distanza dall'ultimo successo. Anche allora si giocava al "Buscherini", e ad essere battuto in finale fu il Caronno. Per la società romagnola si tratta della quinta vittoria; nell'albo d'oro distanzia Legnano, che di coppe ne ha portate a casa tre La finale ha chiuso degnamente la stagione facendo affrontare le due rivali di tante battaglie. Per Forlì si tratta di una piccola rivincita.

 

Di secondi posti dietro a Caserta ne aveva collezionato già tre consecutivi. La Coppa è grande consolazione per le ragazze, che non hanno mai smesso di credere nei propri mezzi nonostante piazzamenti d'onore e delusioni atroci (leggasi, Coppa Coppe).La Fiorini ha avuto il merito di giocare la finale con animo leggero.

 

La qualificazione per la Coppa Coppe 2011 era acquisita, e non c'era più niente da perdere: il pronostico era per Caserta, che aveva strapazzato Bollate in semifinale, mentre la Fiorini aveva dieci giocatrici contate e Kumeroa era costretto a schierare Malerich "designata" su Filiput. Al primo inning, il 3-0 delle campionesse d'Italia sembrava confermare le previsioni. E invece.

 

Invece guarda com'è il softball. Forlì al 3º inning accorciava le distanze, al 5º metteva la freccia trascinata da una Giordano "spaziale" (6/7 tra semifinale e finale, con un doppio, un triplo e 4 RBI); quando però iniziava a pregustare il successo subiva il 4-4. Tie break, dunque. E il meglio doveva arrivare. Attaccava prima la Fiorini. Ray arrivava in Terza su sacrificio di Avanzi e segnava su errore casertano. Dopo il singolo di Castellaccio, Malerich era il secondo out.

 

Quindi il gioco decisivo: Stockford girava il terzo strike, ma il ricevitore perdeva palla e nel tentativo di eliminare la neozelandese in Prima combinava un disastro. Risultato: Forlì avanti 6-4 con corridori in 2ª e 3ª. Altro singolo di Michi Vitaliani, ed era 8-4. Gara finita? Magari.Al cambio d'attacco, subito Dvorakova sparava via il doppio dell'8-5, poi Cimin andava al volo e Mazzarella restava al piatto. Con due out Novelli trovava il singolo dell'8-6 A quel punto sul campo volavano i fantasmi di Haarlem. La strepitosa Filiput li esorcizzava con il nono strike out di giornata. E tutte sotto la tribuna, finalmente.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -