Forlì, lepri ammalate. La Provincia precisa: "Nessun episodio nel nostro territorio"

Forlì, lepri ammalate. La Provincia precisa: "Nessun episodio nel nostro territorio"

FORLI' - Dopo la precisazione degli Atc (Ambiti Territoriali di Caccia), arriva la puntualizzazione anche della Provincia in merito agli articoli apparsi sulla stampa e relativi alla notizia di "lepri importate dalla Romania e malate di tularemia" e in particolare dopo l'interrogazione presentata in Regione dal consigliere regionale del PdL, Luca Bartolini.

 

L'Assessore provinciale alla Caccia, Luciana Garbuglia, con l'intento di "evitare inutili allarmismi e di fornire una più completa conoscenza", precisa che "nessuna lepre infetta da turalemia è stata rinvenuta nel territorio di Forlì-Cesena: tutte le analisi compiute dal competente Servizio Veterinario dell'AUSL non hanno riscontrato la presenza dell'infezione nella nostra realtà provincia".

 

"L'unico episodio di infezione, segnalato alcune settimane fa, non riguarda infatti la Provincia di Forlì-Cesena. Anche altri soggetti di altre realtà territoriali hanno acquistato lepri di ripopolamento dalla Romania ed è comunque opportuno precisare che tale importazione è consentita dalle vigenti normative in materia".

 

"Sulla base delle indicazioni fornite dall'AUSL, sono già state comunque preventivamente adottate misure e modalità operative tese a sensibilizzare tutti i gestori dei vari istituti faunistico-venatori nonché i Comuni. La situazione, che allo stato attuale non desta alcuna preoccupazione, è sotto controllo ed in continuo stato di monitoraggio in collaborazione con gli Istituti preposti".

 

"Si sottolinea - si conclude la nota dell'assessore - inoltre che creare allarmismo su questi temi non aiuta certo alla gestione ed alla risoluzione dei problemi e soprattutto non rivela un atteggiamento responsabile nei confronti di tutti i soggetti che operano e controllano il territorio"

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -