Forlì, liceo scientifico in lizza per vincere "Un pozzo di scienza"

Forlì, liceo scientifico in lizza per vincere "Un pozzo di scienza"

Forlì, liceo scientifico in lizza per vincere "Un pozzo di scienza"

FORLI' - Quiz a fumetti sull'acqua, l'itinerario di una mostra sul tema dell'inquinamento, un progetto relativo all'utilizzo dell'acqua per ricavare energia; si sono davvero sbizzarriti gli studenti del Liceo Scientifico ‘Fulcieri Pauluci' di Calboli di Forlì nel realizzare gli elaborati con i quali hanno voluto partecipare al concorso di ‘Un Pozzo di Scienza', il progetto didattico rivolto alle scuole promosso dal Gruppo Hera, in collaborazione con la Fondazione Marino Golinelli, con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna e dei comuni e province coinvolti.

Il concorso è stato istituito quest'anno e c'è tempo fino al 30 giugno per votare on-line, sul sito di Hera, i 32 elaborati prodotti dagli studenti che vi hanno aderito.

  

Il concorso-novità

Per la prima volta, infatti, ‘Un pozzo di Scienza', ha dedicato un concorso agli istituti che sono stati coinvolti nel progetto. Classi o gruppi di studenti delle scuole partecipanti alla V edizione di Un Pozzo di Scienza, capitanati da un professore che li coordina, sono stati invitati a realizzare un prodotto adatto ad essere pubblicato in rete: un breve articolo, un saggio, una video inchiesta, un'intervista, un cortometraggio o un dossier fotografico che, facendo riferimento alle tematiche ambientali oggetto del progetto "Un Pozzo di Scienza" (acqua, energia, ambiente, rifiuti) riesca a offrire un contributo per il loro approfondimento, una chiave di lettura originale, o in qualche modo riesca a "rappresentarle". Aderendo all'invito, 9 istituti, presenti nelle varie province su  cui opera Hera, hanno prodotto 32 elaborati che sono stati pubblicati sul sito della multiutility (www.gruppohera.it) nella sezione dedicata alle scuole e che è possibile a tutti votare.

 

Il Liceo ‘Fulcieri Paulucci' e i lavori presentati

Il tema dell'acqua e quello dell'energia sono stati alla base dei tre lavori svolti dai ragazzi del Liceo ‘Fulcieri Paulucci'. Una classe ha realizzato un quiz a fumetti, costruito su domande relative a vari argomenti riguardanti l'acqua; dalla sua importanza nella storia, all'utilizzo attuale in tutti i campi della vita quotidiana. Un altro elaborato riguarda la predisposizione di una mostra costituita da poster che illustrano i diversi tipi di energia e i problemi connessi al loro utilizzo; la mostra completa verrà proposta alle altre scuole del territorio per creare una rete di discussione e di sensibilizzazione tra gli studenti. Infine i ragazzi, partendo dagli spunti di riflessioni nati durante le lezioni svolte nel corso di ‘Un Pozzo di Scienza', hanno realizzato un progetto relativo all'utilizzo dell'acqua per ricavare energia attraverso una fuell cell.

 

Si vota  su www.gruppohera.it/scuole

Per votare un progetto basta andare on line sull'area dedicata alle Scuole, dove sono presenti tutti gli elaborati in gara, preceduti da una breve presentazione.. Si visualizza ogni singolo progetto cliccando su "Guarda", poi si può votare premendo il pulsante "Vota". A questo punto: si apre una finestra in cui inserire il proprio indirizzo e-mail che verrà utilizzato per confermare la ricezione del voto..E' possibile dare la preferenza ad un solo progetto.

  

Quasi 2.500 studenti forlivesi coinvolti

Alla quinta edizione di ‘Un Pozzo di Scienza', hanno partecipato quasi 2.500 studenti degli istituti superiori cittadini: oltre al Liceo Scientifico ‘Fulcieri Paulucci' di Calboli anche il Liceo Classico 'Morgagni'.

 ‘Un Pozzo di Scienza', si è svolto a tappe e nell'arco di un mese, nelle province di Modena, Bologna, Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini, per un totale di oltre 10.000 ragazzi coinvolti.

 

‘Un Pozzo di Scienza' fa parte dei programmi didattici

‘Un Pozzo di Scienza', rappresenta la proposta concreta con la quale Hera vuole ribadire il proprio impegno nell' avvicinare i giovani ai temi scientifici attualmente più dibattuti, soprattutto a quelli legati all'ambiente. Per questo il progetto, molto apprezzato dai ragazzi e dal personale docente, è divenuto parte integrante dei programmi didattici degli istituti superiori che si trovano nel territorio servito da Hera.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -