Forlì, lo sport locale tenta il matrimonio: Fulgor e Yoga puntano alla gestione del palafiera

Forlì, lo sport locale tenta il matrimonio: Fulgor e Yoga puntano alla gestione del palafiera

Forlì, lo sport locale tenta il matrimonio: Fulgor e Yoga puntano alla gestione del palafiera

FORLI' - All'Hotel Globus di Forlì Yoga Volley Forlì e FulgorLibertas Basket Forlì hanno presentato un comune progetto di collaborazione. Il testo dell'impegno preso è composto da punti concreti, tra cui la gestione congiunta dell'Area Hospitality al PalaCredito di Romagna ed una comune presentazione alla città. Tutti gli abbonati ad una squadra avranno inoltre la possibilità di accedere gratuitamente ad una gara di stagione regolare dell'altra.

 

Importante anche la volontà delle due società di trovare, tramite le rispettive Leghe di riferimento, una soluzione alle quattro sovrapposizioni tra i due calendari, tutte e quattro, tra l'altro, nel girone di andata. Oltre alle iniziative singole, l'intento dichiarato durante la presentazione è quello di creare una comune struttura sportiva che sia in grado, alla distanza, di arrivare anche alla gestione del PalaCredito di Romagna.

 

Alla presentazione, oltre all'Architetto Giovanni Gavelli, ed al general manager della FulgorLibertas Basket Forlì Roberto Arpaia, che hanno poi sottoscritto il documento allegato, anche il presidente della FulgorLibertas Basket Forlì Erio Masoni, i coach Giampaolo Di Lorenzo e Piero Molducci,

 

L'obiettivo, tanto dichiarato quanto ambizioso, è quello di seguire le varie, grandi polisportive i cui eclatanti, illustri esempi si vedono ad esempio al Real Madrid e Barcellona: un'unica società madre che possa mettere a disposizione delle varie realtà cestistiche, pallavolistiche, calcistiche e qualsiasi altro sport le risorse necessarie per poter affrontare al meglio i propri campionati. "Una mossa che in Italia non è stata molto seguita, ma che all'estero è già realtà da tanti anni", sottolinea il presidente della Yoga Giovanni Gavelli.

 

"Se le due società, come hanno fatto in questi anni, vanno a cercare degli sponsor separatamente, finiscono col farsi solo concorrenza ed ottengono massimo 10 per uno: se invece fanno fronte comune e presentano un progetto serio, possono andare dalle varie realtà economiche del territorio ed ottenere 30". Gli fa da controcanto Roberto Arpaia, General Manager della FulgorLibertas: "La concorrenza non si è svolta semplicemente per quanto riguarda la caccia allo sponsor in questi anni, ma come sapete anche sul reclutamento nelle scuole dei giovani da far crescere nei rispettivi vivai. Con questa collaborazione, possiamo ora non litigarci i bambini, ma assecondare le loro inclinazioni e portarli verso il volley o verso il basket a seconda delle diverse aspirazioni e doti naturali".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -