Forlì: lo trovano con un lenzuolo annodato al collo in carcere, è salvo

Forlì: lo trovano con un lenzuolo annodato al collo in carcere, è salvo

Forlì: lo trovano con un lenzuolo annodato al collo in carcere, è salvo

FORLI' - Ancora un tentativo di suicidio al carcere di Forlì. Un detenuto di 47 anni, tunisino, ha cercato di impiccarsi nella sua cella, nella notte tra lunedì e martedì. Ha sfruttato la notte per compiere il suo proposito e, paradossalmente, proprio il sovraffollamento del carcere ha permesso di salvarlo. Infatti, pur muovendosi nel buio e nel silenzio, l'uomo avrebbe fatto quel poco di rumore necessario per svegliare un compagno di cella.

 

Le stanze per la reclusione dei detenuti sono piccole e stipate, è bastato quindi poco affinché partisse l'allarme e venisse sventato il tentativo di suicidio. Il tunisino è stato trovato con il lenzuolo annodato al collo, già con alcuni segni della stretta. La corsa in ospedale ha permesso di appurare che non ci sono state conseguenze gravi per l'uomo. Dimesso, è stato riportato alla Rocca. Ma l'episodio è l'ennesima prova della situazione preoccupante in cui versa il carcere di Forlì, in cui si moltiplicano i tentativi di suicidi. Sarebbero stati tre solo negli ultimi mesi.

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di oOoOoOoOo
    oOoOoOoOo

    ne stanno pur costruendo uno nuovo!.... così stanno più larghi... Va là che se stava a casa sua era meglio!!

  • Avatar anonimo di simy
    simy

    se il governo pensasse meno ai problemi giudiziari di una persona sola e rivolgesse uno sguardo alla questione prigioni sarebbe meglio---

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -