Forlì, lunedì sera l'assemblea di Cna: "Alla ricerca del benessere: superare il pil"

Forlì, lunedì sera l'assemblea di Cna: "Alla ricerca del benessere: superare il pil"

Lorenzo Zanotti, presidente di Cna Forlì

FORLI' - Il PIL, l'indicatore che misura il prodotto interno lordo di un paese, si trova sempre più spesso dietro il banco degli imputati. I problemi nascono dal fatto che, frequentemente, esso è stato utilizzato come misura complessiva, mentre non sempre all'aumentare del PIL corrisponde l'aumento del reale benessere economico e sociale di un paese. Ad una riflessione su questi temi è dedicata l'Assemblea annuale di CNA Sede di Forlì, che si terrà lunedì 14 marzo alle 20.30 presso la Sala Zambelli della Camera di Commercio, in Piazza Saffi 36 a Forlì.

 

I relatori sono di massimo rilievo: dopo l'introduzione di Lorenzo Zanotti, presidente di CNA Forlì, che approfondirà il ruolo delle micro, piccole e medie imprese, sarà la volta di Alessandro Martelli, sociologo dell'Università di Bologna, che parlerà di nuovi modelli di sviluppo e della misurazione del benessere economico sociale; Tommaso Rondinella, ricercatore di primo piano dell'ISTAT illustrerà nuove pratiche, sfide e opportunità nel misurare il benessere; concluderà Enzo Bianco, senatore ed ex Ministro dell'Interno, che affronterà il tema del ruolo della politica per la crescita economica e il progresso sociale di un paese. L'incontro sarà moderato dal giornalista Fabio Gavelli e arricchito dalle letture di Alberto Cataleta.

 

Come osserva Lorenzo Zanotti, presidente di CNA Forlì, "Se e vero che con la crescita del PIL aumenta la produzione, ci chiediamo: ma quale tipo di produzione aumenta? Una produzione frutto della ricerca e dell'innovazione o piuttosto dello sfruttamento del territorio? Una produzione duratura e radicata sul territorio o invece una produzione legata a una speculazione temporanea? Forse una produzione sostenibile, che preserva il territorio e l'ambiente anche per le generazioni future?".

"Una chiave di lettura interessante - prosegue Zanotti - è quella di approfondire il legame tra l'impresa e l'ambiente sociale in cui opera. Tra i due, infatti, c'è un forte rapporto di interdipendenza: un'impresa, infatti, cresce se cresce la società circostante e viceversa. Date queste premesse, è interessante per CNA indagare il ruolo delle micro, piccole e medie imprese, realtà così profondamente radicate nel territorio, e come esse influiscano sul progresso sociale dell'ambiente in cui si trovano ad operare".

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -