Forlì, Madama Butterfly al teatro Diego Fabbri

Forlì, Madama Butterfly al teatro Diego Fabbri

FORLI' - Restituire alla cittadinanza le emozioni della grande musica lirica è da sempre l'obbiettivo primario dell'Associazione Forlì per Giuseppe Verdi. Questa vivacissima organizzazione culturale, fondata nove anni fa dal compianto Antonio Plachesi, lavora costantemente per la diffusione e la promozione del patrimonio operistico italiano e straniero in città, con lo scopo di avvicinare il pubblico forlivese all'opera lirica, riportando sul principale palcoscenico cittadino un genere musicale che, dopo la distruzione dell'antico Teatro Comunale durante la seconda guerra mondiale, non ha più avuto larga diffusione nel territorio.

 

Pur con grandi sforzi, con «Madama Butterfly», l'immortale capolavoro di Giacomo Puccini, l'Associazione Forlì per Giuseppe Verdi rinnova per il quinto anno consecutivo  l'appuntamento con l'opera in forma scenica integrale. Nelle precedenti edizioni hanno visto la luce sul palcoscenico del Teatro Comunale Diego Fabbri titoli celebri come Don Pasquale, La Bohème, Il Trovatore e Turandot.

 

Madama Butterfly andrà in scena domenica 9 Maggio 2010 al Teatro Comunale Diego Fabbri di Forlì alle ore 16. Il soprano Akiko Yamaguchi vestirà i panni di Cio Cio San, la giovane «geisha» sedotta e abbandonata dall'ufficiale di marina F.B. Pinkerton, cui darà voce il tenore Emanuele Servidio. Il mezzosoprano Seon Yong Pak sarà Suzuki, la fedele ancella della protagonista, mentre il console americano Sharpless verrà interpretato dal baritono Giampiero Cicino. Al maestro Stefano Seghedoni, a capo dell'Orchestra Mo Mus, l'arduo compito di ricreare le sfumature esotiche di una partitura intessuta di richiami etnomusicologici, specchio di tematiche quanto mai attuali: l'incontro-scontro tra popoli e civiltà diverse. Tra le novità di questa produzione va sottolineata la collaborazione con Daniela Popovic, artista predappiese curatrice del progetto scenografico. La regia è di Daniele Rubboli.

 

Per informazioni e prenotazioni rivolgersi alla biglietteria del Teatro Comunale Diego Fabbri, in Via dall'Aste, 18 - tel. 0543 712170  o 712172.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -