Forlì: manovra di bilancio, nessun taglio ai fondi per la cultura

Forlì: manovra di bilancio, nessun taglio ai fondi per la cultura

L'assessore Leech

FORLI' - Otto rappresentazioni del cartellone di prosa, sei di balletto e tre di operetta: questi gli spettacoli che riempiranno la stagione 2009/10 del teatro di Forlì Diego Fabbri. Il costo del cartellone sarà di 430mila euro circa. Rassicura, per ora, sui fondi destinati alla cultura l'assessore alla Cultura Patrick Leech: "Non sono in discussione tagli per il 2009, al massimo lo spostamento di qualche piccola spesa nel 2010".

 

In Comune, infatti, l'assessore al Bilancio Emanuela Briccolani sta studiando una manovra correttiva sulle spese previste degli ultimi mesi dell'anno. "Mentre per la prossima stagione teatrale, che andrà sul bilancio del 2010 è ancora tutto da discutere, anche se puntiamo al pareggio con gli introiti dei biglietti". La conferenza stampa di questa mattina di presentazione del cartellone teatrale è iniziata con un minuto di silenzio, chiesto da Leech, in ricordo dell'operaio di 55 anni morto alla piattaforma ecologica di Hera.

 

Che l'offerta del teatro forlivese piaccia è dimostrato, secondo Fabbri, "dal fatto che crescono gli abbonati omnibus: vale a dire l'offerta completa del teatro: sottoscriverlo, anche per i suoi costi superiori ai 300 euro, è una manifestazione di fiducia per il teatro".

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di L'uomo qualunque
    L'uomo qualunque

    Ma i cittadini di Forlì amano essere presi in giro, altrimenti non voterebbero costantemente e pervicacemente a favore di una forza politica che ha esaurito, sia localmente, sia a livello nazionale, ogni possibile spinta propulsiva ed ideale. Il cambiamento può derivare solo da una alternanza, che a Forlì non c'è mai stata e forse ci potrà essere fra 10 anni, quando certe generazioni saranno scomparse; fino ad allora il voto resterà bloccato, con tutto quanto ne deriva. D'altra parte se dopo un'amministrazione come quella della Masini, lo stesso blocco elettorale ha vinto di nuovo le elezioni perchè porsi il problema di migliorare o di non prendere in giro gli elettori?

  • Avatar anonimo di franco9
    franco9

    ..non prendiamo in giro i cittadini. L notizia è..una non notizia in realtà la manovra non è altro che una semplice e normale variazione di bilancio che rientra nella prassi comportamentali degli enti pubblici. non è altro che la variazione tra bilancio di previsione e bilancio reale .. cioè una sorta di preconsuntivo. Niente di nuovo.. anzi.. siamo seri e facciamo cose amministrative più significative che diano il senso del cambiamento. Altrimenti rimpiangiamo quelli di prima..

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -