Forlì, Marco Di Maio (Pd): "Roberto Ruffilli, esempio che impallidire classe politica attuale"

Forlì, Marco Di Maio (Pd): "Roberto Ruffilli, esempio che impallidire classe politica attuale"

FORLI'- "La morte di Roberto Ruffilli è un fatto che ha segnato profondamente la storia di Forlì e del nostro Paese. Il suo apporto fondamentale all'innovazione del Paese, alla sua modernizzazione alla sua crescita culturale deve essere più che mai d'esempio in una stagione politica, sociale e civica di grave crisi nel nostro paese". Lo dichiara Marco Di Maio, consigliere comunale e segretario territoriale del Pd forlivese, che sabato mattina ha partecipato alle celebrazioni ufficiali della morte del senatore avvenuta il 16 aprile del 1988.

 

"Il sacrificio dell'uomo politico, docente universitario, studioso, trucidato dalle brigate rosse - aggiunge Marco Di Maio -, è un contributo perenne al miglioramento della vita democratica del nostro paese ed è un appello perenne a non abbassare la guardia di fronte alle minacce che restano dietro l'angolo pronte a riemergere nei momenti di più acuta tensione sociale e vulnerabilità della tenuta del tessuto sociale ed economico".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il messaggio che rimarrà sempre attuale dell'insegnamento di Roberto Ruffilli - ricorda Marco Di Maio - è la nitidezza del suo pensiero politico, la capacità di visioni lungimiranti, la rettitudine etica e morale: qualità che fanno impallidire l'attuale classe politica di governo e non solo. Un messaggio ancora attuale 23 anni dopo quella tragedia e che rimarrà patrimonio perenne per Forlì e per la politica italiana".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -