Forlì, maxi-deficit Ausl. Gagliardi (PdL): "Sconti a Ravenna per 1,7 milioni?"

Forlì, maxi-deficit Ausl. Gagliardi (PdL): "Sconti a Ravenna per 1,7 milioni?"

Stefano Gagliardi (PDL)-4

FORLI' - Il capogruppo del Pdl in Provincia Stefano Gagliardi, nel dibattito sulla sanità in commissione consigliare di mercoledì mattina in Provincia, porta alla luce un altro possibile elemento: "Mi dicono che per i residenti di Ravenna, gli interventi fatti in urologia a Forlì godono di uno sconto del 50% rispetto alle tariffe, per un totale di 1,7 milioni di euro l'anno, è così?". L'accordo rientra negli abbattimenti di tariffe nell'area vasta.

 

Gli risponde Petropulacos: "L'area vasta dobbiamo considerarla nel suo complesso e non sui singoli scambi: in ogni caso ci sono accordi per abbattimenti delle tariffe in alcuni casi condivisibili, in altri da rivedere". Inoltre per Petropulacos, è necessario "fare un grande lavoro con Cesena, con cui abbiamo un altissimo interscambio ed è la nostra interfaccia naturale per la razionalizzazione di molti servizi di supporto"

 

PDL: MAZZONI CAPRO ESPIATORIO

Più politico la seconda parte del suo intervento: "Fino a pochi mesi fa tutti o quasi chiedevano la riconferma del precedente direttore Claudio Mazzoni, sono disorientato io, figuriamoci i cittadini". E riprende: "Ora, invece, pare che Mazzoni sia stato incaricato di fare da capro espiatorio da chi prima lo appoggiava".

 

UDC: PDL HA SMINUITO IL FALSO IL BILANCIO

Non c'è alcuna ipotesi di accorpamento con Cesena, come temuto da Maria Grazia Bartolomei, capogruppo dell'Udc. La quale sulle parole di Gagliardi si innesta polemicamente: "Noto oggi nel Pdl un tasso di polemicità molto inferiore a quello dei loro candidati alle elezioni regionali, io invece non mi associo a quelle opposizioni che hanno giocato allo sfascio della sanità in modo demagogico". E chiude: "I partiti che hanno sminuito fino a ieri il falso in bilancio non possono ergersi oggi a paladini".

 

LEGA NORD: QUANTO COSTA L'IRST?

I rapporti tra ospedale Morgagni-Pierantoni e Irst, l'istituto oncologico di Meldola (che ha assorbito il reparto di oncologia dell'ospedale) sono uno dei maggiori problemi della nuova direttrice sanitaria Licia Petropulacos, come spiegato questa mattina in commissione in Provincia: "Anche io avverto un clima di due strutture l'un contro l'altra armate". A sollecitare l'argomento è Gian Luca Zanoni, capogruppo della Lega Nord. La direttrice, quindi, spiega che l'Ausl paga l'Irst 10-12 milioni di euro. Sui rapporti tra le due strutture, continua la responsabile dell'Ausl, "si è persa l'attenzione all'integrazione, e a rimetterci sono i cittadini".

 

Paradossale è il contenzioso tra i due soggetti, "uno pubblico, l'altro una srl con soci senza scopo di lucro" sulle tariffe di rimborso del servizio di day hospital oncologico. A pesare, in questo caso, è una diversa valutazione della attività di chemioterapia, con una "divergenza di vedute" che ammonta a circa due milioni di euro. Su questa e altre partite sono in corso contatti col nuovo direttore generale dell'Irst "con il primo obiettivo di recuperare una serena collaborazione tra corpi professionali".

 

DALLA MAGGIORANZA

Sui banchi di maggioranza c'è Piergiorgio Poeta (Rifondazione), che si chiede "è una realtà gravissima, quali possono essere state le motivazioni che hanno indotto a questo comportamento?". Mentre per Giovanna Perolari, Idv, la constatazione amara è che "la finanza creativa non è più solo cosa di destra, ma è arrivata anche a sinistra".

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di cesare
    cesare

    Avevo sentito dire anch'io che l'USL di Forlì praticava sconti ad altre USL per visite ed interventi effettuati a Forlì senza che tali sconti fossero a loro volta applicati quando i forlivesi si recavano altrove. Questo elemento è estremamente grave perchè se riparametrassimo i ricavi e le spese, senza considerare gli sconti, il passivo della USL forlivese diminuirebbe mentre andrebbe ad aumentare quello delle altre USL coinvolte in tale sistema. Il bubbone cioè potrebbe essere ben più vasto di quanto attualmente ci sembra. Cesare

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -