Forlì: "Medal Parade" per il 66° Reggimento in Libano

Forlì: "Medal Parade" per il 66° Reggimento in Libano

Forlì: "Medal Parade" per il 66° Reggimento in Libano

Si è svolta oggi presso la base militare di Shama, nel sud del Libano, la cerimonia di consegna della medaglia UNIFIL al contingente italiano, su base Brigata aeromobile "Friuli", nell'ambito dell'operazione "Leonte 7 ".

 

Presenti alla cerimonia il comandante della missione UNIFIL, generale di divisione Alberto Asarta Cuevas, il comandante del settore sud Litani delle Forze Armate Libanesi(LAF) generale di brigata Khalil Msan, il comandante del settore est di UNIFIL generale di brigata Casimiro San Juan Martinez, il comandante della Maritime Task Force(MTF) di UNIFIL contrammiraglio Paolo Sandalli, il sindaco di Tiro Abdul Muhsen El Hussein e altre autorità civili, militari e religiose del sud del Libano.

 

Dopo gli onori alle bandiere delle Nazioni Unite, del Libano e dell' Italia, il comandante di UNIFIL ha decorato con la medaglia ONU per la pace, a nome del Segretario Generale delle Nazioni Unite, il generale di brigata Luigi Francavilla, comandante del contingente italiano e in seguito sono stati insigniti tutti i caschi blu italiani schierati in armi: il comando brigata Friuli, il 66° reggimento aeromobile, il reggimento Savoia cavalleria, il battaglione genio, il battaglione trasmissioni e il reparto comando.

 

Il generale Asarta, nel suo discorso, ha elogiato la professionalità, la competenza e l'elevato impegno del contingente italiano, sottolineando il prezioso contributo degli italiani sia in attività operative militari, sia nel sostegno di progetti per la popolazione locale, sempre nel pieno rispetto delle tradizioni e una grande consapevolezza delle diverse culture. " Elementi - ha detto Asarta - che sono la chiave vincente per raggiungere la stabilità e la prosperità in ogni missione di mantenimento della pace "

 

Il comandante di UNIFIL si è infine, congratulato con tutti i soldati italiani per aver meritato questa medaglia che, ha detto "rappresenta l'apprezzamento degli Stati membri delle Nazioni Unite per il generoso impegno e sacrificio fatto da ognuno di voi con professionalità e alto senso del dovere in ottemperanza alla risoluzione 1701 del Consiglio di Sicurezza dell'ONU ".

La cerimonia si è conclusa con una dimostrazione delle capacità operative un assetto cinofilo e IEDD (Improvised Esplosive Device Disposal) del genio e una spettacolare esibizione degli Sbandieratori di Arezzo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -