Forlì, Minutillo (PdL): "Un contratto da rispettare per gli extracomunitari"

Forlì, Minutillo (PdL): "Un contratto da rispettare per gli extracomunitari"

FORLI' - Un "contratto"scritto in inglese arabo e italiano da sottoporre agli immigrati che vivono a Forlì perché  questi si impegnino a rispettare le leggi, le tradizioni e la cultura della nostra città: e solo se firmeranno potranno avere aiuti dal Comune di Forlì. Questo è quanto chiede Il consigliere capogruppo del Pdl della circoscrizione 3 e dirigente provinciale della Giovane Italia  Davide Minutillo. L'iniziativa verrà proposta  il prima possibile al Sindaco Balzani.

 

"Questa proposta vuole chiedere agli extra-comunitari di firmare questo contratto dove si attesti che essi accettino e si impegnino a rispettare la nostra cultura e le nostre regole  specificando che accettino il crocifisso nelle aule e nei luoghi pubblici.  La proposta vuole che la firma di questo "contratto" sia obbligatoria per richiedere e ricevere aiuti dal comune, e in caso di mancata firma, niente sussidi. Questo contratto è la conseguenza del fatto che gli extra-comunitari utilizzano gran parte degli aiuti comunali  come ad esempio le case popolari , i buoni mensa  e molti altri sussidi"continua Minutillo.

 

"E' un accordo per la vera integrazione - dice Minutillo - e penso che nessuno  avrà  problemi ad accettarlo. Mi auguro che il Sindaco Balzani prenda seriamente in considerazione questa proposta. Si vuole  precisare che tale proposta  non mira  in alcun modo a ledere il diritto di professare la religione e gli usi di alcun individuo. Infatti il "contratto" vuole solo sottolineare come per gli extra-comunitari oltre ai diritti vi siano anche dei doveri. Con questa proposta inoltre si vuole sollecitare il processo di integrazione e attuare i punti previsti dal pacchetto sicurezza varato dal Governo nazionale."

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -