Forlì, mobile imbottito, Destinazione: "In 5 anni spuntano 40 imprese cinesi"

Forlì, mobile imbottito, Destinazione: "In 5 anni spuntano 40 imprese cinesi"

Forlì, mobile imbottito, Destinazione: "In 5 anni spuntano 40 imprese cinesi"

"Cerchiamo di fare rete per un lavoro collettivo". E' così che Raffella Pirini, consigliere comunale di Destinazione Forlì presenta il lavoro messo in campo contro la concorrenza sleale cinese. In particolare una interrogazione alla Regione, ideata insieme con il consigliere regionale del Movimento 5 stelle, Giovanni Favia. "Nel 2001 in città era attiva una sola ditta di proprietà di imprenditori di origine cinese, nel settore del mobile imbottito, nel 2006 erano 43. Dal 2001 ad oggi hanno chiuso 67 ditte di cui 61 di italiani".

 

Dati allarmanti che fanno domandare come non sia stato possibile arginare prima questo circolo vizioso. "Chiediamo alcune banalissime cose", spiega Pirini. Tra queste "partendo da quelle realtà come Forlì in cui il problema è già da anni presente - si legge nell'interrogazione - la verifica dei consumi elettrici delle ditte negli orari notturni, il controllo se queste siano in possesso dell'autorizzazione al lavoro in orario notturno (dopo le 22). Il controllo delle aziende che realizzano e vendono (a qualsiasi titolo, come terzisti, con marchio proprio, in Italia e all'estero) prodotto finito (quindi i poltronifici veri e propri, esclusi i fustai, tagliatori di gomma, rivenditori di macchine da cucire, laboratori di messa in bianco ecc.) e che fatturano oltre 1milione 500mila euro, allo scopo di sapere quanti dipendenti hanno e, utilizzando i parametri sopra esposti, chiedendo a chi ci si è rivolti per la quota di lavoro in eccedenza, al fine di verificare la congruità del rapporto dipendenti/ore lavorate/pezzi consegnati, rapporto fondamentale da controllare oltre al rapporto dipendenti/ore lavorate/fatturato".

 

In realtà questo tipo di controlli non sembrano complessi. "A noi non risulta che siano mai stati fatti", sottolinea Pirini. Inoltre si chiede il coinvolgimento di tutte le forze dell'ordine per i controlli serali, notturni e nei festivi. Favia, infine, domanda alla Giunta se non ritenga opportuno chiedere con un documento a tutte le associazioni di categoria, di fornire con cadenza bimestrale agli organi di Polizia i dati riguardanti buste paga e contabilità in loro possesso per procedere ad un costante controllo del territorio.

 

 

Commenti (17)

  • Avatar anonimo di LiberaMente
    LiberaMente

    @samigidi2 La sua sconclusionata risposta non era ancora stata pubblicata quando ho scritto il post n.16 in risposta a un altro utente. Ho l'impressione che lei non abbia capito troppe cose nel mio intervento ("cosa c'entrano...", "non capisco..."). Delle due l'una: o io non mi spiego bene, o lei non capisce bene. Dal modo disordinato di esprimersi che ha, propenderei per la seconda ipotesi, in ogni caso le suggerirei di rileggere il mio commento con calma. Prendiamo ad esempio ciò che scrive al punto 4: quando mai io avrei detto che lei mi ha chiesto soldi? Anche qui, per puntiglio, dovrei chiederle di indicarmi il passaggio. Quando l'avrà trovato, vedrà (magia!) che ciò che ho scritto è tutta un'altra cosa: magari, andando avanti nella lettura, riuscirà a capire (miracolo!) anche il resto del mio post, neozelandesi inclusi. Certo, resterà in disaccordo e questo è nell'ordine delle cose, ma già un passo avanti nella comprensione per lei vorrebbe dire tanto.

  • Avatar anonimo di LiberaMente
    LiberaMente

    Prima mi dice che prova rabbia per ciò che scrivo (non ho dormito la notte per il senso di colpa), ora mi spezza il cuore dicendo che i miei post sono prolissi... Soffro terribilmente. Divorato dall'angoscia, tra le lacrime, ho la forza di scriverle che dei comunisti nostrani non mi importa molto, sono quattro gatti e non hanno mai contato nulla: altrimenti saremmo nella condizione degli ex paesi comunisti, e quelli sì che mi spaventano, mentre per fortuna, nonostante lo Stato sia comunque molto invadente nella vita delle persone, l'Italia ne è ben lontana. E poi, che io sostenga che chi ha meno capacità debba morire di fame, non so dove l'abbia visto: fossi pignolo potrei chiederle di indicarmi il post, ma, dato che, per sua ammissione, ha difficoltà a leggere troppo a lungo, glielo risparmio.

  • Avatar anonimo di samigidi2
    samigidi2

    @malatodimente: scusi, ma cosa centrano i bambini dell'Eritrea con i neozelandesi con tutto il resto di quello che ha scritto? Faccio chiarezza venendo incontro a quello che mi sembra un conclamato caso di demenza senile: 1, i comunisti non esistono più nei paesi occidentali se non organizzati in piccole minoranze e comunque lei vive in una realtà nella quale i comunisti non hanno più alcun potere da anni ed inoltre chi le parla non è comunista, quindi stia pur sereno, ha gia vinto signor Don Chisciotte! 2, quando parlo di dignità parlo, ma credo che anche gli asini lo avessero capito,della dignità delle persone che hanno vissuto in un contesto occidentale e che grazie al percorso che ho citato si sono potuti costruire questo tipo di dignità, non di chi ha vissuto in un contesto che lo ha privato di questa dignità. Lei irridendo questa parola si metteallo stesso livello di questi ultimi e di che è la causa della condizione di questi ultimi.3, non capisco in che modo il fatto che si faccia la fame nei paesi comunisti debba far blandire la fame dei paesi dell'Africa equatoriale, esempio da me utilizzato all'interno del mio precedente intervento, mi sfuggew il nesso, o forse lei non ha problemi da risolvere ma solo nemici da sconfiggere. In questo caso un nemico che si chiama comunismo, lei è un vero genio. 4, non ricordo quando le ho chiesto dei soldi, a lei o a qualcun'altro. 5, faccia pure quello che le pare, nessuno ha la possibilita, e nemmeno l'intenzione, di imporle altro, solo una mia supposizione, credo che lei sia una persona estremamente sola. Una pacca sulla spalla carica di compassione.

  • Avatar anonimo di schietto
    schietto

    @Liberamente Scusami non ho letto tutto quello che hai scritto perché era molto lungo e un po noioso. Ti piace giocare con le parole e fingere di non capire, che dire... buon divertimento nel tuo mondo... anche io lavoro 12 ore, faccio, sono per il merito e il liberalismo eppure non credo che chi ha meno capacità debba necessariamente morire di fame. Dovresti capire che non esistono solo quelli come te e i comunisti, in mezzo c'è un'altra categoria, qiuella delle persone "normali"

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    @dino sauro informarsi aiuterebbe a non scrivere inesattezze (da romagnolo avrei scritto altro), Io non sbattezzo, termine volgare usato da Avvenire, organo della CEI, mi limito a chiedere di non essere considerato da statistiche e gerarchie cattolico, perchè non condivido . Ed è un'atto politico talmente concreto da scatenare violente reazioni da parte delle gerarchie ecclesiastiche. Per quanto riguarda la circoscrizione, poteva vedere quello che io e i miei colleghi facevamo grazie alle riprese di Destinazione, Ultimamente però hanno smesso di riprendere le sedute. Qualche malalingua potrebbe scrivere che l'hanno fatto x evitare brutte figure, ma sicuramente non è così. Cmq ho portato la mia telecamera, così se è interessato ai FATTI e non alle PUGNETTE le potrò far vedere come con il nostro lavoro (PD e IDV) siamo riusciti ad evitare che si rischiasse di perdere 140,000 euro per il verde pubblico. Se è interessato mi faccia sapere, non ho problemi a farle avere il video...

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    @manvel forse dietro al tuo nick si nasconde il bello addormentato nel bosco. Quello che facciamo ce l'hai davanti agli occhi. Sanità ai primi posti, scuola idem (vengono dal giappone a studiare i nostri asili ) benessere diffuso, servizi di qualità. Secondo te la politica di chi governa il territorio non centra? Svegliati se vince Berlusconi non perde il PD , perdiamo tutti. Quanto al dire che tutto quello che fa il PD è tutto buono ce ne passa ... ma è da dentro che si cambiano le cose. Se Destinazione voleva cambiare le cose bastava entrasse in una maggioranza di SINISTRA. Il suo voto 11 a 9 sarebbe stato DETERMINANTE per qualsiasi decisione. Ha preferito la ripicca di fronte al no alla presidenza a loro appoggiare la destra. E che non facciano le vestali dei lavoratori. Se il mio PD avesse fatto la stessa cosa altro che critica, quando si è parlato di governo tecnico con Tremonti ho detto che restituivo la tessera... Ma vedi io il diritto di critica continuo ad esercitarlo anche nei riguardi del mio partito. Mi aspetterei lo facesserp anche gli altri, che della trasparenza avevano fatto una bandiera.

  • Avatar anonimo di LiberaMente
    LiberaMente

    Io comincio a fare ciò che mi pare, quando mi pare, carissimo; non chiedo i soldi a lei o allo Stato per comprare ciò che ho, quindi il suo discorso è bizzarro. Per quando riguarda la solita frigna ipocrita a pancia piena sull'Africa equatoriale, la lascio a voi; se è per questo, anche in quasi tutti i paesi ex comunisti ci sono milioni di poveri che fanno la fame. Non sono gli americani, gli inglesi, gli svizzeri o i neozelandesi (i paesi di solito presi a modello di liberismo) a emigrare da noi offrendosi di fare i lavori più umili, bensì quelli che provengono dall'est europeo ex comunista. Perchè? Lo dica lei, quando ha finito le lacrime di coccodrillo per i bimbi dell'Eritrea. Se poi parla di dignità, è proprio quella che i cinesi hanno perso nel loro paese comunista e che cercano di guadagnarsi rompendosi la schiena nel nostro, non certo quella di cui discutete il venerdì sera davanti a una birra nella sala tombola dalla Casa del Popolo.

  • Avatar anonimo di samigidi2
    samigidi2

    @liberamente: benissimo, allora cominci a dar da mangiare ai suoi famigliari una sola volta al giorno, d'altronde dove sta scritto che devono pretendere di più? Ma lei lo sa che in alcuni paesi dell'Africa equatoriale i bambini muoioni di fame e fanno i salti di gioia se vedono una tazza di sbobba alla settimana? Ed allora che diritto hanno i suoi figli di voler fare colazione pranzo e cena, che vadano a farsi fottere, mangeranno una volta al giorno e che ringrazino!! Vuole mettere che vantaggi ne trarrà la sua economia familiare?? Eche cavolo!!! Concludo chiarendole che chi le scrive non è un sindacalista ma un imprenditore che viene da una famiglia di imprenditori, qualcuno che pensa che i nostri sindacati siano una delle rovine dell'Italia e che certi dipendenti andebbero presi a sculacciate come i bambini ma questo non ha niente a che vedere con la dignità umana ed il rispetto delle regole!! Quanto a lei se la parola "etica" la fa ridere a me le sue fanno rabbrividire! Difenderò la mia dignità e quella dei miei dipendenti finchè avroò fiato anche a discapito delle persone come lei, che, contraltare ai sopracitati sindacati, contribuiscono attivamente a costruire una mentalità di non rispetto delle regole e quindi alla rovina di questo paese.

  • Avatar anonimo di LiberaMente
    LiberaMente

    Lavoro già io anche più di 12 ore, l'unica cosa che cerco di trasmettere in famiglia è che lavorare è un dovere verso se stessi, non un diritto esigibile dagli altri. Il datore di lavoro non fa firmare il contratto con una pistola puntata alla testa, di solito il candidato dipendente si presenta chiedendo cortesemente di essere assunto, e firma in piena libertà, altrimenti potrebbe prendere la porta e andarsene altrove a chiedere di prestare la propria opera. Non si capisce bene in che modo uno stipendio alto sarebbe un diritto esigibile; e infatti nella pratica non lo è. Nè si capisce come mai sarebbe sleale qualcuno che rinuncia a determinati privilegi pur di lavorare e guadagnarsi il cibo, provenendo da un luogo in cui decenni di comunismo hanno ridotto la popolazione alla fame; è una sua scelta, ha fame e deve mangiare, chi può dire che sbaglia? Il mondo è diventato piccolo, fatevene una ragione; l'EXPO 2010 è in Cina, i paesi dell'est europeo stanno diventando a pieno titolo membri della UE. La concorrenza c'è, sul piano della manodopera, sul piano fiscale (perchè le aziende delocalizzano?): gli imprenditori che vogliono stare sul mercato devono adeguarsi, e lo stesso deve fare chi presta manodopera, perchè anche lì c'è concorrenza, e non è così squalificata come si vuol far credere, anzi tutt'altro. Se poi c'è ancora qualche residuato che ritiene che debba esserci un'"etica dell'impresa" (risate), che significa che un imprenditore dovrebbe tenere qua la propria azienda, per "non impoverire la propria zona", pagando il 70% di tasse, per poi sentirsi dare dello sfruttatore e dell'evasore, piuttosto che andare legalmente nell'Est a pagare il 20% di tasse assumendo persone con tanta voglia di lavorare senza troppe storie (come detto, il mondo ne è pieno, non è tutto come a Termini Imerese dove scioperano per vedere la Nazionale di calcio), forse farebbe bene a visitare l'EXPO a Shangai, per vedere come è il mondo nel 2010.

  • Avatar anonimo di DINO SAURO
    DINO SAURO

    Come dar torto a manvel? Credo che da parte di tantissima gente ci sia la voglia di cambiare da questo Berlusconi, ma poi si guarda a sinistra e ti cascano le palle. Invece di perdere tempo a sbattezzare la gente, inizia a proporre cose concrete nella circoscrizioni di cui fai parte. Come direbbe l'assessore Cangini "FATTI, NON PUGNETTE!".

  • Avatar anonimo di manVel
    manVel

    @Vico E le altre circoscrizioni? Da chi sono composte le maggioranze? Se è vero che il PD a Forlì è + forte del centro destra da qualche parte ci saranno maggioranze di centrosinistra no? E cosa fanno le altre circoscrizioni? Cosa state facendo voi di buono? In Emilia-Romagna governate voi, finitela di dare colpe sempre agli altri. In ogni suo commento non lesina di sputare addosso al centro destra o a Berlusconi. Ma voi cosa state facendo? Se siete così bravi perché la gente preferisce votare quel ****** di Berlusconi piuttosto che i bravibellibuoniintelligenti del PD??? Ogni tanto fai qualche mea culpa...con tutti i casini che fa il Berlusca non siete capaci di batterlo. E' come una squadra di calcio che in ogni partita si fa due autogol per provare a farla vincere agli avversari e questi non ci riescono perché non sanno nemmeno se il pallone è rotondo o rettangolare. Ti rendi conto di come siete messi male??? Io Berlusconi non lo voto, vorrei votare qualcun'altro, ma poi guardo dalla vostra parte e mi viene da piangere!!! E ora vai, paladino del PD, incontrastato fuoriclasse nel difendere l'indifendibile.

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    @schietto Gli dei a volte ci puniscono dandoci quello che chiediamoci. Chi esalta il mercato dovrà spiegare alle sue figlie perchè dovranno lavorare 12 ore per uno stipendio da fame. Pensa a cosa diranno al papà liberista :)

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    @samigidi2 so che in effetti sembra fantascientifico ma la presunta maggioranza dela circoscrizione 1 è composta da Grillipidielleghisti, e partorisce raffinate proposte come file separate per extracomunitari e aree verdi dove i quartieri chiedono parcheggi.(loro i parcheggi li farebbero in piaza saffi) Quanto a me, non ho figli ma sono pienamente d'accordo con lei. Ma per dire le cose che lei sostiene ci vuole coerenza . Io con il partito di Tremonti non mi ci alleo, proprio perchè le sue idee sono diametralmente opposte alle nostre.

  • Avatar anonimo di schietto
    schietto

    @LiberaMente Provo soltanto rabbia quando leggo le cose che scrivi. Non è il fatto di pensarla in modo diametralmente opposto, che in democrazia ci sta, ma lo sputare nel piatto in cui di mangia e l'offendere i sacrifici di tante brave persone (e ti assicuro che ce ne sono oggi e ce ne sono state in passato) che ti danno oggi la possibilità di stare qui a discettare filosoficamente di privilegi e diritti. Ma il mondo è così: c'è chi fa, anche sbagliando, e chi parla. Il mondo è sempre andato avanti grazie ai primi. Ti auguro che un giorno, col tuo ragionamemto nessuno consideri un "privilegio" la tua assurda pretesa, per esempio di tornare a casa tutt'intero dopo il lavoro, o addirittura con uno stupendio in grado di far vivere dignitosamente i tuoi bambini (che effettivamente appena hanno un po di muscoli dovrebbero andare a lavorare...)

  • Avatar anonimo di samigidi2
    samigidi2

    Non mi risultava che a Forlì governasse il centro destra, non mi risultava nemmeno che Destinazione Forlì fosse alleata del centro destra come nemmeno del centrosinistra???!!! E comunque, signor Vico, lei ha figli? Allora provi a pensare cosa vuole per i sui figli, che vivano tutelati o che vivano come in Cina? Perchè se vuole che vivano come in Cina sono giuste le sue osservazione, altrimenti la sua battaglia dovrebbe essere del tipo" ci siamo conquistati una qualità della vita migliore con anni di progressi e di cultura, umanistica ed industriale, sul nostro territorio devo essere rispettate da tutti le regole filgie di questa cultura", provi a pensarci, è un esercizio di onestà intelletuale.

  • Avatar anonimo di LiberaMente
    LiberaMente

    Il mondo pullula di persone che hanno voglia di lavorare, spesso per elevare la propria condizione al di sopra della miseria in cui i regimi comunisti le hanno sprofondate. Ciò che la cultura del '68 e dei successivi anni '70 ha da noi omologato erroneamente come "diritti", sono in realtà privilegi, a cui questa gente rinuncia volentieri pur di togliersi, come detto, dal fango. Queste persone hanno ben chiaro che, per migliorare la propria condizione (nel loro caso per potere mangiare tutti i giorni), si può benissimo lavorare molte ore ogni giorno, spesso sette giorni su sette (come fanno, senza giustamente lamentarsi sui giornali, tanti altri, spesso imprenditori o liberi professionisti), e che per rivendicare privilegi, ops "diritti", ci sarà tempo, magari dopo essere riusciti a mangiare e comprare casa, ovvero dopo aver raggiunto lo scopo della sopravvivenza il quale, checché ne dicano, a pancia piena, i fenomeni del sogno collettivista di una società tra pari in cui ciascuno provvede ai bisogni degli altri secondo le proprie capacità (risate), è ancora nel 2010 lo scopo principe della maggior parte delle persone non mantenute dal partito di maggioranza locale; e, guarda caso, nei Paesi governati per decenni secondo il modello comunista è particolarmente difficile riuscire a sopravvivere coi propri mezzi, un motivo ci sarà.

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    Cara Raffaella vorrei ricordarti che a Forlì governi con quei partiti che esprimono gente come Tremonti : robe come la 626 (la legge sulla sicurezza sul lavoro) sono un lusso che non possiamo permetterci. Sono l'Unione europea e l'Italia che si devono adeguare al mondo. E' il modello cinese, che piace ai tuoi colleghi di governo... un po' di coerenza non guasterebbe...

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -