Forlì, Montebello (Idv): "Ma cosa pensa il Pd romagnolo delle Province?"

Forlì, Montebello (Idv): "Ma cosa pensa il Pd romagnolo delle Province?"

Forlì, Montebello (Idv): "Ma cosa pensa il Pd romagnolo delle Province?"

"Qual'è la posizione ufficiale del PD Romagnolo sulle province? Balzani propone di accorparle, mentre leggendo l'articolo di oggi della Voce di Romagna i Presidenti delle tre province non sembrano condividere con entusiasmo questa opinione". Se lo chiede Tommaso Montebello, segretario provinciale di Forlì-Cesena dell'Italia dei Valori.

"Italia dei Valori è stata accusata di demagogia quando ha chiesto l'abolizione delle province qualche giorno fa. A questo punto per vedere chi fa davvero demagogia sfidiamo il PD - afferma -. Se è vero che il nostro principale alleato ritiene che il numero delle province vada diminuito accorpandole, noi ci dichiariamo disponibili ad intraprendere da subito questo percorso che ovviamente non ci soddisfa pienamente ma in attesa che il parlamento ci ripensi e le abolisca, almeno porterà da un lato un risparmio sui costi della politica, dall'altro rafforzerebbe il sistema romagna considerato che da tempo sta mettendo assieme diversi settori come ad esempio area vasta della sanità, trasporto pubblico locale, fiere ecc".

"Il centrosinistra, sopratutto in Emilia-Romagna ha dato sempre l'esempio - ricorda -, siamo infatti l'unica regione che ha abolito i vitalizi per i consiglieri regionali. Dimostriamo ancora una volta che questa regione è la locomotiva della buona politica, non dobbiamo aspettare che il parlamento decida, sopratutto se pensiamo che è dagli anni 70 che deve decidere su questo tema, se i 6 comuni più popolosi della romagna votassero una delibera con questa richiesta il percorso verrebbe avviato, come previsto nel 21 del testo unico degli enti locali". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di Effe
    Effe

    Ma, probabilmente rimane per evitare che i rossi facciano tutto quello che vogliono senza disturbo. La cosa buffa è che una volta i comunisti si facevano chiamare rivoluzionari ed erano i più vicini alla gente. A Forlì invece sono la parte più conservatrice della politica, le competenze della provincia potrebbero benissimo tornare ai comuni, entità molto più vicine ai cittadini.

  • Avatar anonimo di paolo reloaded
    paolo reloaded

    cosa risolvi azzerandodo le province? Chi si occupera di strade, politiche dell'occupazione, pianificazione territoriale? Accorparle va bene ma azzerarle dalla sera alla mattina come afferma il partito familiare di di pietro è solo demagogia

  • Avatar anonimo di red wolf
    red wolf

    E perchè l'IDV rimane nelle giunte provinciali o minaccia di farne cadere se non ottengono assessorati?

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -