Forlì: morte cacciatore, si indaga sui cartelli di avvertimento

Forlì: morte cacciatore, si indaga sui cartelli di avvertimento

Forlì: morte cacciatore, si indaga sui cartelli di avvertimento

FORLI' - Non sarà svolta l'autopsia sul corpo di Paolo Marco Braschi, il 42enne di Bertinoro morto in una tragica battuta di caccia sabato mattina scorso. Il pm di Forlì Alessandro Mancini ha iscritto nel registro degli indagati con l'accusa di omicidio colposo il 53enne di Cesena dal fucile del quale sono partiti due colpi verso la vittima. La magistratura, inoltre, ha rilevato l'assenza di cartelli che segnalavano la battuta alla volpe nel territorio tra Polenta e Bertinoro.

 

>LE IMMAGINI DELLA SCIAGURA

 

Insomma c'era l'autorizzazione, ma mancavano i cartelli d'avvertimento. Non è escluso, quindi, che altre persone possono esser indagate. Fino a lunedì sera non era ancora stata fissata la data delle esequie di Braschi. Il 42enne, che lavorava come operaio alla "Infia", ha lasciato la moglie e i figli di 20 e 24 anni.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -