Forlì, morte Satanassi. Marco Di Maio (Pd): "La sua lungimiranza un esempio per tutti"

Forlì, morte Satanassi. Marco Di Maio (Pd): "La sua lungimiranza un esempio per tutti"

Forlì, morte Satanassi. Marco Di Maio (Pd): "La sua lungimiranza un esempio per tutti"

FORLI' - Il ricordo di Angelo Satanassi e "il suo impegno fondamentale per il bene della nostra comunità continueranno a vivere quotidianamente nelle realizzazioni portate a termine durante i suoi anni da sindaco". Così Marco Di Maio, segretario territoriale del Partito Democratico forlivese, esprime il proprio cordoglio e quello di tutto il Pd per la scomparsa dall'ex sindaco di Forlì, morto venerdì a 86 anni.

 

"La scomparsa di Angelo Satanassi coincide con la perdita di un pezzo di storia di Forlì - aggiunge Di Maio -. Una parte fondamentale della gloriosa tradizione forlivese che ha contribuito in modo determinante a costruire quella rete di eccellenze, qualità dei servizi e benessere che contraddistinguono Forlì e la Romagna. Una costruzione faticosa, partita dalle macerie e dall'arretratezza del dopoguerra e arrivata a fare di questa terra, della Romagna, una delle più avanzate d'Europa".

 

Un impegno preceduto "dalla lotta antifascista, di cui Angelo è stato uno dei protagonisti fino alla liberazione cittadina dell'8 novembre 1944. Con quell'ardore che oggi dobbiamo riaccendere nella nostra generazione, quella dei ventenni che vivono in questo paese e lo amano".

 

"Il suo impegno fondamentale per il bene della nostra comunità continuerà a vivere quotidianamente nelle realizzazioni portate a termine durante i suoi anni da sindaco - fa notare Marco Di Maio -. La riqualificazione delle periferie; la risposta ai bisogni dei lavoratori e delle fasce sociali meno abbienti (con la rivoluzionaria politica di welfare che si avviò); la costruzione della rete del decentramento, della partecipazione dei cittadini; l'avvio dello straordinario progetto della diga di Ridracoli, che rimane la più colossale opera realizzata in Romagna".

 

Marco Di Maio evidenzia l'impegno di Satanassi nel dar vita "ad una forza riformatrice e modernizzatrice che traeva linfa dalla passione civile, dall'amore per la propria città, dalla costante proiezione verso il futuro". Futuro e giovani, "due parole care ad Angelo - aggiunge il segretario e consigliere comunale - e che devono tornare ad essere patrimonio della politica anche oggi, nel 2011".

 

Satanassi, fino all'ultimo attento e costante osservatore delle questioni locali e nazionali, rappresenta per tutta la città e non solo, "un esempio di acume e lungimiranza politica - sostiene Di Maio -. Lo è ancora più per chi, come me, da poco tempo ha intrapreso un impegno politico diretto e che oggi, di fronte alla scomparsa di uomo di così elevata statura, avverte in modo ancor più forte il peso della responsabilità e il senso del dovere".

 

"Il suo rispetto per le istituzioni civiche, che poneva al centro i consigli comunali, la partecipazione e il dibattito pubblico - conclude Di Maio -, deve essere l'esempio che ispira l'impegno e rafforza la determinazione di chi come noi ha deciso, in questa stagione difficile e incerta, di mettersi con passione al servizio della comunità per contribuire a costruirene il suo futuro e quello delle giovani generazioni".

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -