Forlì, morte sul lavoro. Di Maio (Pd): "Sacrificio umano inaccettabile"

Forlì, morte sul lavoro. Di Maio (Pd): "Sacrificio umano inaccettabile"

FORLI' - "La tragedia, l'ennesima, avvenuta martedì mattina a Forlì nel cantiere di via Angeloni, è un fatto che ricorda in modo drammatico quanto rilevante sia il problema della sicurezza sul lavoro". Lo afferma Marco Di Maio, segretario del Partito democratico forlivese, a proposito della tragedia avvenuta martedì in cui ha perso la vita l'operaio Marino Matulli.

 

"Nei momenti di crisi economica - aggiunge - il rischio che si corre è quello che la sicurezza venga posta in secondo piano rispetto ad altri parametri, quando in realtà dovrebbe essere posta al primo posto tra le priorità di cui tenere conto".
 
Per Di Maio la morte di Matulli è "un sacrificio umano inaccettabile in un'epoca che viene definita moderna" e che deve servire per "riimettere al centro della discussione politica, istituzionale ed economica il valore aggiunto che la qualità del lavoro è in grado di portare alle imprese. Un valore ed un principio da cui non può prescindere alcun ragionamento che guardi al futuro della nostra comunità e del Paese".

 
"In questo momento di dolore e rabbia ogni parola risulta superflua - ammette Di Maio in conclusione -: il pensiero e la vicinanza totale corrono alla famiglia di Marino Matulli, ai colleghi e ai soci della cooperativa Arte Muraria". 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -