Forlì, Napolitano sotto la statua di Aurelio Saffi. Commozione tra la folla

Forlì, Napolitano sotto la statua di Aurelio Saffi. Commozione tra la folla

Forlì, Napolitano sotto la statua di Aurelio Saffi. Commozione tra la folla

FORLI' - Puntuale secondo il protocollo celebrativo, il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, è arrivato in piazza Saffi a Forlì alle 9.30 acclamato da un bagno di folla che ha sfidato il freddo e la debole pioggia (tra l'altro non prevista anche dagli esperti meteo) per vedere l'amato capo dello Stato da vicino. Napolitano ha salutato le autorità, per poi intrattenersi con i bambini delle scuole che tenevano in mano una bandierina dell'Italia.

 

>LA DEPOSIZIONE DELLA CORONA SOTTO AURELIO SAFFI: LE FOTO

 

Napolitano ha deposto una corona di fiori presso la statua in memoria di Aurelio Saffi.Quindi a piedi ha lasciato la piazza per dirigersi al teatro ‘Diego Fabbri'. Tra la folla, anche commossa, c'era anche chi ha urlato: "Giorgio sei un grande".


Forlì, Napolitano sotto la statua di Aurelio Saffi. Commozione tra la folla

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di cesare
    cesare

    Caro Pardolesi, io sono forlivese ma non sento assolutamente quella che definisci " commossa preoccupazione dei cittadini di Forlì". Sarei invece assolutamente preoccupato se l'alternativa fosse costituita dal Tuo amico Pecoraro. Cesare

  • Avatar anonimo di reverse
    reverse

    a parer mio napolitano non ha un ruolo determinante in politica, è masso da parte lo vedo molto isolato lui deve tenere l'italia unita. provate a fare un elenco di cosa si deve preoccupare un cittadino forlivese, lui passa da forli e gli dicono che va tutto bene ma sotto sotto non è cosi e voi tutti lo sapete inche situazione stiamo e questo è solo l'inizio........

  • Avatar anonimo di fausto pardolesi
    fausto pardolesi

    Penso che Napolitano sia il Presidente degli Italiani, tutti, ed interpreti il ruolo istiuzionale con terzietà ormai sconosciuta ai politici che ricoprono incarichi amministrativi e di governo, declinando il loro operare nell'interesse di parte o nel malaffare conclamato. Tieni botta Presidente, il dopo è un incognita che potrebbe rivelarsi incubo. La commossa preoccupazione dei cittadini di Forlì oggi e di tanti Italiani in questi tempi forse viene da quì.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -