Forlì, nascose cocaina in una tavola di legno. I Carabinieri gli sequestrano la villa

Forlì, nascose cocaina in una tavola di legno. I Carabinieri gli sequestrano la villa

Forlì, nascose cocaina in una tavola di legno. I Carabinieri gli sequestrano la villa

FORLI' - I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Forlì hanno proceduto al "sequestro conservativo" della villetta a San Martino di Bruno Satanassi, il forlivese di 55 anni arrestato nel luglio scorso dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, con l'aggravante dell'ingente quantitativo. L'uomo venne trovato con quasi tre chili di cocaina pura al 90%, occultati all'interno di una tavola di legno.

 

>LE IMMAGINI DEL SEQUESTRO DELLA DROGA

 

Il sequestro è stato disposto per chiarire come il cinquantacinquenne sia riuscito ad prender possesso dell'immobile.  L'uomo venne fermato sotto casa mentre si trovava al volante della sua "New Beatle". Ai militari non oppose alcuna resistenza, fino a quando le attenzioni si sono concentrate su una tavola di legno posta sul sedile posteriore. A quel punto cominciò adalterarsi, spiegando che quel pezzo era stato acquistato un punto vendita di Forlì.

 

Parole subito sconfessate. Toccandola, la lastra di legno emetteva rumori diversi. Smantellata in più pezzi, sono spuntati 27 panetti cellophanati contenenti complessivamente 2 chili e 885 grammi di cocaina in sassi. Tagliuzzati, avrebbero fruttato all'ingrosso circa 250mila euro. Prima che il compensato venisse distrutto, alla specifica domanda cosa ci fosse dentro, Satanassi ha risposto in modo fiero: "Ci sono io". Un modo per evidenziare il valore della "neve" successivamente trovata.

 

I Carabinieri ipotizzano che dietro al consistente quantitativo di droga ci sia un'organizzazione dedita al traffico di sostanze stupefacenti. Cocaina che si pensa provenga dal Nord Europa oppure dal Nord Africa.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -