Forlì, nel bilancio comunale nessun aumento di tasse e tariffe

Forlì, nel bilancio comunale nessun aumento di tasse e tariffe

Forlì, nel bilancio comunale nessun aumento di tasse e tariffe

FORLI' - Nessun ritocco all'insù in tasse o tariffe che pagano i cittadini. E' l'anticipazione che viene dal Comune di Forlì. Il bilancio di previsione attende ancora il varo, ma una promessa arriva dall'assessore Emanuela Briccolani: non ci sarà alcun aumento nelle tasse. Se necessario si stringerà la cinghia, ma il Comune, per quello che gli compete, non metterà le mani nelle tasche dei forlivesi. Il bilancio approderà in consiglio comunale solo a gennaio.

 

Il documento contabile è in fase di studio, ma, anticipa Briccolani:  "Non ci sono aumenti tariffari, è nostra intenzione gestire la spesa". Insomma, pur nell'incertezza arriva il primo punto fermo, la leva fiscale quest'anno resterà bloccata. "Non è previsto alcun aumento, se non per i normali adeguamenti istat", precisa ancora l'assessore al Bilancio.

 

D'altra parte i tecnici del municipio non potrebbero comunque andare ad incidere sulle due principali fonti di entrata tributaria: l'addizionale Irpef, che è bloccata per effetto di provvedimenti nazionali, e l'Ici, che a Forlì si trova già alla sua aliquota massima. Si potrebbe però agire su altre fonti minori, senza contare la sempre contestata voce delle contravvenzioni.

 

Ma anche su questo fronte arriva l'assicurazione di Briccolani: "Con le multe la nostra politica non è fare soldi, ma deterrenza per la sicurezza". Il dato quindi sarà "in linea con quello del 2009", spiega. L'assessore, in particolare, non ha ancora risolto il nodo della stretta del patto di stabilità.

 

"Resta il problema che abbiamo denunciato le scorse settimane", aggiunge l'assessore. La stima è che il rispetto del patto di stabilità comporti per il Comune di Forlì una minore disponibilità di spesa, per il 2010, di 6 milioni e 486 mila euro e, quindi, la necessità di ridurre gli investimenti di almeno il 36% rispetto al 2007, fino ad arrivare ad una riduzione del 61% nel 2011.

Commenti (13)

  • Avatar anonimo di pm
    pm

    @ Luigi Filippo Devi avere le idee un poco confuse in fatto di fisco. Da oltre trenta anni verso il dovuto al fisco (come altri milioni di onesti contribuenti), non ho mai avuto bisogno di condoni nè ho ricevuto contestazioni. Circa metà del mio reddito serve a pagare imposte ed oneri (38% IRPEF, 4% IRAP, 12% on. prev.li). Ci sono invece farabutti evasori fiscali che i soldi sottratti al fisco' (cioè rubati a noi italiani), li hanno ben nascosti all'estero. A 100 miliardi nascosti corrispondono circa 50 evasi. Grazie a Tremonti - Berlusconi (che ha una discreta esperienza in fatto di società off-shore), i farabutti regolarizzerano la loro posizione con uno sconto del 90% (5 milardi anzichè 50), potranno bruciare le loro scritture contabili e con i 45 mld di euro risparmiati andranno a festeggiare alla faccia di chi le imoste le paga. Spiace non sapere chi siano questi "fortunati", in quanto è stato garantiti loro anche l'anonimato. Visto che non ami il comunismo, dovrestii apprezzare ciò che hanno fatto i paesi capitalisti più avanzati: in America non se la sono cavata col 5%, nè hanno l'anonimato. Non se la passa meglio il finanziere truffatore condannato a 150 anni di carcere (in italia i suoi soci scorazzano ancora in mercedes con autista, con le cantine piene dei frutti delle ruberie, in attesa di ulteriori accorciamenti dei tempi di prescrizione dei processi). Mentre per i grandi evasori ci sono stati solo provvedimenti loro favorevoli, per gli onesti contribuenti l'imposizione fiscale complessiva non è affatto diminuita . I soliti noti continuano a pagare per tutti, per loro al momento solo promesse di Tremonti per sgravi futuri. Staremo a vedere......

  • Avatar anonimo di ReArtù
    ReArtù

    Pregherei l'assessore e tutta la giunta a meno trionfalismi di stampo Berlusconiano. Ci rendiamo conto che la quadratura del cerchio sarà difficile. Non promettete miracoli e cercate di salvaguardare la povera gente e chi ha bisogno veramente. Poi vedremo dove si può tagliare e dove si può incrementare. Buon anno

  • Avatar anonimo di Luigi Filippo
    Luigi Filippo

    W il comunismo e la libertà....)))

  • Avatar anonimo di pecoranera
    pecoranera

    Nelle mani dei Forlivesi no , nelle mani dei lavoratori sì.Aumento del 25% per i parcheggi dei dipendenti lavoranti in centro (obbligati a codesta obbligatoria spesa) !!!!!!! COMPLIMENTI VIVISSIMI PER LE SCENEGGIATE. COMUNE PATETICO.

  • Avatar anonimo di ATTILA
    ATTILA

    Bilancio enza una visione di cambiamento. Ordinaria attività, altro che. Le tariffe aumenteranno, le rette degli asili,il costo della mensa,il costo delle palestredelle case di riposo, ecc.con la scusa dell'adeguamento ciporteremo a casa un aumento del 3/5%, alla faccia della crisi. Vedremo dove tagliereanno le spese.La guinta Balzani è partita male e stà facendo peggio. Rea meglio forse la Masini PENSATE VOI !!! La colpa verrà data come sempre al governo centrale, ma la realtà, e che questa giunta non a messo mano alla istrutturazione dei servizi e quindi continua a vivere di modo altrui, con le ovvie dfficoltà. M la storia ci dice che da diversi anni vsa avanti questa tiri tera. Peccato che non ci crediamo più. Ls briccolani verifichi il costo del servizio sociale, l'assistenza domiciliare,il costo del posto nido.. ESISTONO modelli gestionali più efficienti rispetto a quelli attuati. Ma purtropèpo questa amministrazione vivacchia sui generis, e cioè non ha la capacità del salto di quallità, manca la capacità e soprattutto un sindaco all'altezza propositio e preparato, vende solo slogan e frasi fatte. PECCATO ci aveva illuso, ora tra le banalità dell'albero non fatto di natale, la mancanza del sale, e quello che verrà ci aspetta un quinquennioincolore e insapore modello amministrazioni del sud.

  • Avatar anonimo di Luigi Filippo
    Luigi Filippo

    ah sì perchè prodi e l'allegra brigata che cosa ha fatto contro l'evasione fiscale e contro gli sprechi pubblici ? non ha caso gli italiani li hanno trombati alla grande, sarà come dici tu che siano tutti fessi ???

  • Avatar anonimo di pirpa
    pirpa

    @ Luigi Filippo ....spero che le tue fonti (immagino TG4, Emilio fede e TG com) siano affidabili data la sicurezza con cui spari sentenze sui comunisti o come tu li definisci!!! Rimaniano in attesa che Tremorti abbassi le tasse anche noi comuni mortali...a noi che paghiamo alla fonte e non abbiamo qualche miliardo da fare rientrare con lo scudo fiscale pagando la cagnotta del 5% allo stato!!! Che tristezza.........

  • Avatar anonimo di Luigi Filippo
    Luigi Filippo

    non vi illudete troppo perchè ai comunisti piace tanto il tassa e spendi...per loro le tasse sono bellissime...ricordate i 2 anni magnifici del governo del mortadellaro di bologna che non faceva altro che aumentare le tasse ???

  • Avatar anonimo di meldolese
    meldolese

    evidentemente non c'e' bisogno del rimborso dell'ICI da parte del Governo!!! è tempo di rispamio gli enti dovevano essere i primi a farlo già da decenni!!! gli sprechi sono sotto gli occhi di tutti... meno persone alle scrivanie più persone a distribuire il sale per le gelate!!!

  • Avatar anonimo di pirpa
    pirpa

    Vorrei ricordare a lorsignori che è dal 2008 che i comuni aspettano dal governo il rimborso per il mancato gettito ICI sull'abitazione principale...come diceva un comico savonese...."son tutti fr.. col c..o degli altri"

  • Avatar anonimo di meldolese
    meldolese

    Sembra quasi che davano per scontato di aumentarle le tasse..... come se necessario si stringerà la cinghia... è meglio che la sctringiate lo stesso è ora di smettere di sprecare soldi dentro ai palazzi... stringete la cinghia e magari si avvera il sogno... che le tasse diminuiscano dopo 60 anni!!!!

  • Avatar anonimo di Edoardo Bannato
    Edoardo Bannato

    "D'altra parte i tecnici del municipio non potrebbero comunque andare ad incidere sulle due principali fonti di entrata tributaria: l'addizionale Irpef, che è bloccata per effetto di provvedimenti nazionali, e l'Ici, che a Forlì si trova già alla sua aliquota massima." Il senso della notizia è tutto qui. Il resto, sono le solite menate che si cantano e si suonano da soli (o insieme a qualche giornalista collega-amico).

  • Avatar anonimo di Gim
    Gim

    Come già detto tempo fà, all'assessore Briccolani và un mio plauso di stima sincera. Donna davvero in gamba (e pure bella, che non guasta;-)

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -