Forlì, Nervegna (Pdl) contro i blocchi del traffico

Forlì, Nervegna (Pdl) contro i blocchi del traffico

FORLI' - Dopo le feste tornano in vigore le misure di limitazione del traffico previste dall'accordo regionale i giovedì senz'auto , con il blocco totale della circolazione dalle 08.30 alle 18.30. "I risultati (sconfortanti per la nostra regione) dell'ultima indagine di Legambiente (su dati Arpa) che registra il superamento del limite annuo di 35 giorni ammesso dalle normative europee per la presenza di PM10 nell'aria, se mai ce ne fosse bisogno, dimostra la totale inutilità del provvedimento di blocco totale del traffico al giovedì , così come prevede l'accordo di programma fra gli enti locali e la giunta di Vasco Errani", commenta Antonio Nervegna, consigliere regionale del Pdl.

 

"Nessun Paese estero- aggiunge Nervegna - pratica una stupidaggine come il blocco settimanale , così come era deleterio e inutile il ricorso alle targhe alterne gli anni scorsi. Il caro-benzina non si risolve andando a piedi per quattro giovedì ogni mese. Impedire la circolazione un giorno a settimana non
>risolve il problema - ha detto - c' e' bisogno di provvedimenti piu' complessi. Semmai è necessario costruire  i parcheggi sotterranei, come a Vienna. Ma sui blocchi della circolazione una-tantum , così come sulle targhe alterne, nessun Paese ci ha copiato. Non servono a nulla". Secondo Nervegna le uniche "cose
>utili per risolvere il problema dell'inquinamento sono i parcheggi e un trasporto pubblico efficiente che >permetta durante tutto l'arco dell'anno l'accesso ai centri storici senza penalizzare il commercio e la copertura dell'intero territorio nell'arco almeno delle 20 ore, facilitanto la mobilità serale  degli studenti universitari fuori sede, per esempio".


Antonio Nervegna commenta negativamente i vari appelli ecologisti. "Se proprio si vuole invitare la popolazione a lasciare a casa la propria auto e a "scoprire" il mezzo pubblico allora si abbia anche il coraggio di fornire soluzioni ed incentivi adeguati come per esempio consententire ai forlivesi di utilizzare gratuitamente, nella giornata di giovedì, i mezzi di trasporto pubblico urbano ed extraurbano dell'Atr per tutte le corse comprese nella fascia oraria del blocco delle "quattro ruote", così come accade per situazioni simili in altre città a noi vicine come Ravenna. I bus navetta dai parcheggi esterni al centro città non bastano!! E in questo modo il cittadino continua ad essere danneggiato": conclude Antonio Nervegna.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di P.Kc.
    P.Kc.

    Ma quali blocchi se si considerano le auto che possono transitare e le molteplici derocxhe la realtà di fatto è che il divieto interessa nion più di 100 cittadino per 10 strade minori del centro.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -