Forlì, Nervegna (Pdl): "Fare di contro l'imprenditoria straniera"

Forlì, Nervegna (Pdl): "Fare di contro l'imprenditoria straniera"

Sempre più in crescita il fenomeno dell'imprenditoria extracomunitaria nella nostra provincia, un fenomeno che può essere letto come un dato di maggiore integrazione degli stranieri nella nostra comunità oppure come un dato negativo soprattutto quando si tratta di concorrenza sleale. Ne è un esempio il territorio del Rubicone dove da anni si cerca di combattere contro l'imprenditoria straniera illegale. Antonio Nervegna consigliere regionale del Popolo delle libertà chiede alle istituzioni, Provincia e Regione, ed alla Camera di commercio di Forlì-Cesena di tenere alta la guardia contro situazioni anomale e di creare azioni volte a tutelare e sostenere quelle imprese che agiscono nel rispetto delle regole del nostro paese. "Osservando i dati dell'iscrizione di nuove imprese alla Camera di commercio della nostra provincia-esordisce Nervegna-si nota come negli ultimi otto anni il numero degli imprenditori stranieri è notevolmente cresciuto. Si è passati dalle 1,104 aziende del 2000 alle 3mila del 2008 con un forte picco in alcuni settori che stanno registrando momenti di crisi, come quello delle costruzioni dove da 252 imprese si è passati a oltre mille. Mi chiedo allora come sia possibile se in certi settori le aziende italiane soffrono la crisi, in quegli stessi settori imprenditori stranieri aumentano. Bisogna tenere conto di questo fenomeno e non sottovalutarlo, perché se da una parte vuol dire maggior integrazione e volontà di regolarizzarsi da parte degli stranieri, dall'altra si vede come queste siano quasi sempre aziende monotitolari, imprese molto deboli che spesso lavorano su subappalto per aziende italiane che possono con facilità cadere nell'illegalità fiscale ed in quella legata alla sicurezza sul lavoro. Le microaziende sul nostro territorio sono una grande risorsa che va tutelata dai rischi in materia di sicurezza e di concorrenza sleale e pertanto ritengo che sia necessario mettere in campo azioni concrete da parte delle istituzioni e della Camera di commercio per evitare situazioni di illegalità, lavoro nero e sostenere le aziende sane".  Innovazione e tutela dei valori del territorio sono fondamentali per Nervegna per sostenere le piccole e medie aziende che sono il cuore dell'economia del nostro territorio "ma questo non basta perché alcuni settori, come il tessile, l'abbigliamento e la moda nel Rubicone soffrono e bisogna ben capire se sia perché vi è mancanza di domande sul mercato oppure a causa di aziende che operano nell'illegalità o ad un passo da questa".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -