Forlì, Nervegna (Pdl): "Il Comune abolisce l'albero di Natale. Regalo all'Islam"

Forlì, Nervegna (Pdl): "Il Comune abolisce l'albero di Natale. Regalo all'Islam"

FORLI' - "Ancora non ci siamo dimenticati dei ridicoli mini-alberelli di Natale accatastati a mo' di piramide (voluti dall'allora assessore verde Sandra Morelli), dell'ultimo abete storto e striminzito della tornata amministrativa finale dell'ex sindaco Masini,  che adesso la nuova giunta di sinistra guidata da Balzani annuncia che sarà soppresso il tradizionale Albero di Natale di piazza Saffi per lasciare il posto a un non meglio identificato allestimento-percorso di valore didattico ed educativo dedicato al riciclo dei rifiuti ed al riuso dei  materiali di scarto.  Si tratta a nostro parere dell'ennesima forzatura ideologica laicistica contro le immagini e l'iconografia natalizia che fa il paio con la guerra ai crocifissi ed alla rappresentazione del presepio e della natività in luoghi pubblici che seguono lo stinto obiettivo di indebolire i valori della cristianità e della nostra stessa identità nel nome di un relativismo illuministico già superato dai fatti più recenti e dai fenomeni delle migrazioni  religiose (e islamiche) di massa. Ancora una volta, anche attraverso queste scelte, apparentemente minimaliste,  il centrosinistra forlivese sceglie di azzerare i simboli ormai assimilati alla nostra cultura ed alla nostra storia... forse per meglio lasciare spazio all'ormai inarrestabile invasione musulmana, complimenti!": questo il commento del coordinatore provinciale e consigliere comunale del Pdl , alla notizia diffusa lunedì in consiglio comunale dall'assessore  alle politiche energetiche Alberto Bellini.


Il consigliere Nervegna eccepisce che l'allestimento di un albero natalizio in piazza Saffi "poteva tranquillamente coesistere con l'annunciata realizzazione di un percorso partecipato per invitare i cittadini a conoscere il riuso e la seconda vita dei materiali, senza necessariamente rinunciare ad uno dei simboli delle Festività più amati da giovani e cittadini tutti".     

Commenti (6)

  • Avatar anonimo di Paolo Marani
    Paolo Marani

    Io davvero non capisco cosa centrano i musulmani con il togliere l'albero di natale, che tra l'altro non è il togliere ma realizzarlo con materiali riciclati. Potrebbe venire fuori qualcosa di artisticamente valido e altrettanto bello. Forse meno romantico, ma sicuramente più attento alla sostenibilità ambientale. L'albero, tra l'altro, non ha NIENTE a che fare con il natale, è un rito PAGANO di origine medievale, che con la cristianità ci azzecca poco o nulla. Semmai è più votato verso un modo consumistico di intendere i festeggiamenti, assomigliando più al "moloch" sacrificale che alla filosofia caritatevole cristiana. Al massimo può essere simbolico per la nascita di una nuova vita. Accostare la rimozione dell'albero a quella del crocifisso o altri simboli cristiani è una pura fesseria che si commenta da sola, e come detto sopra i musulmani non centrano proprio un tubo. Nervegna non credo sia culturalmente capace di fare dei distinguo, abituato com'è suo uso a strumentalizzare qualsiasi vicenda a scopo di visibilità personale.

  • Avatar anonimo di pirpa
    pirpa

    L'importanza che Nervegna dà al consiglio va alla pari di quella che il suo "capo" da al parlamento dove nel 2008, Silvio Berlusconi, primo tra i meno presenti della Camera, ha avuto una percentuale di assenze del 98,5%. Fonte sole24ore.

  • Avatar anonimo di Federico
    Federico

    Nervegna oggi è stato in consiglio si e no 5 minuti, non mi interessa il motivo ma parlare dell'albero di Natale (che si farà con materiali riciclati) è una cosa assolutamente ridicola e ne dice parecchia dell'importanza che Nervegna da' al consiglio.

  • Avatar anonimo di Sam
    Sam

    l'albero di natale non è un simbolo cristiano

  • Avatar anonimo di Sandro
    Sandro

    Personalmente condivido l'idea perché vi è una proposta alternativa. Non è l'albero di per se stesso ma in una comunità dove coesistono identità religiose diverse, e in un periodo dove il sistema economico sociale è in crisi, anche attraverso questi piccoli segnali sono importanti. L'albero di natale o i presepi rappresentano simboli forti ed indicatori che tutta la società o le varie comunità devono tenerne conto. Certo non è l'albero di natale che può risolvere i vari problemi, farlo o non farlo, ma sicuramente è un indicazione politica importante!!

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    capisco la sfida nervegna bartolini per le regionali ma spacciare l'albero di natale, da sempre pagano e tollerato dalla chiesa come simbolo della cristianità, mi sembra un tantinello fuori luogo.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -