Forlì: neve, caduti 12 centimetri. Ma l'incubo è il ghiaccio

Forlì: neve, caduti 12 centimetri. Ma l'incubo è il ghiaccio

Forlì: neve, caduti 12 centimetri. Ma l'incubo è il ghiaccio

FORLI' - Dodici centimetri di neve hanno creato non pochi problemi sulle strade del Forlivese. Complice il sabato, con la maggior parte delle persone a casa dal lavoro, i disagi sono stati limitati. Ma chi è dovuto ricorrere all'uso dell'auto ha dovuto fare i conti con vere e proprie lastre di ghiaccio sull'asfalto. Tutto questo nonostante l'intervento dei mezzi spazzaneve, che sono usciti nel cuore della nottata per la pulizia. Non sono mancate le lamentele dei cittadini.

 

>ALTRE FOTO DEI NOSTRI LETTORI

 

In molti si sono chiesti perché non è stato gettato il sale in tutte le arterie dopo l'allerta della Protezione Civile che annunciava nevicate ben più abbondanti di quelle che si sono verificate nel Forlivese ed il rischio di gelo anche nelle ore diurne. Le temperature, costantemente sotto lo zero, hanno fatto sì che il manto bianco che si è depositato sulle strade durante la notte e al primo mattino si trasformasse in ghiaccio. Per tutta la giornata i mezzi del Comune hanno lavorato alacremente per migliorare la situazione.

 

"La fase più impegnativa, sempre che non riprendano le nevicate, è terminata - ha affermato il vicesindaco di Forlì, Giancarlo Biserna -. Il Comune è attivo da venerdì sera con spargisale in tutto il territorio. Secondo programma dalle ore 23 di venerdì operano in continuo 38 lame - spalaneve. Alle ore 2 di sabato aveva smesso di nevicare ed alle 4 le Lame avevano completato il giro".

 

"Poi ha ripreso a nevicare e questa seconda nevicata ha provocato un velo di ghiaccio che con le Lame è stato tolto con difficoltà - ha osservato Biserna -. Nel contempo sono state attivate cinque squadre di spalatori con badile per pulire le scuole e punti sensibili. Quindi si è formato uno strato di poltiglia diffuso e le lame "girano" per toglierla prima che diventi ghiaccio".

 

"Attualmente i disagi sono diminuiti e comunque gli spargisale sono sempre in movimento.
Ci rendiamo conto delle difficoltà di traffico verificatesi, ma esse sono caratteristiche e fisiologiche in tali frangenti - ha affermato il vice sindaco -. Posso assicurare che il Comune ha fatto e sta facendo il possibile per superarle, tenuto anche conto delle sopradette particolarità delle nevicate".

 

La Polizia Stradale ha rilevato un unico incidente: un'uscita di strada lungo la Provinciale che collega Vecchiazzano con Castrocaro. Per il conducente nessuna conseguenza fisica. Obbligo di catene montate su tutti i passi. Le previsioni meteorologiche indicano un netto miglioramento delle condizioni atmosferiche, con ampi rasserenamenti. Questo, tuttavia, favorirà di notte un drastico abbassamento delle temperature, con valori che fuori dalla città potrebbero raggiungere anche i -10°C. L'incubo ora è il gelo.


Commenti (10)

  • Avatar anonimo di angeloB
    angeloB

    Certo le strade principali sono sgombre anche grazie alle auto che vi transitano ma il comune si è guardato bene dal pulire le vie laterali che sono lastre di ghiaccio come ad esempio via Pratella che pure ospita una sede universitaria. Siamo prigionieri del ghiaccio, grazie sindaco, vice e compagni vari.

  • Avatar anonimo di Daniontheweb
    Daniontheweb

    IL comune può solo vergognarsi per come sono state pulite le strade!!! Il sale non è stato gettato quasi da nessuna parte, e strade come via lughese, completamente alberata è ancora in parte ghiacciata dopo quasi due giorni che ha nevicato! il sale andava assolutamente usato nelle strade principali e invece hanno fatto solo girare gli spazzaneve che non possono nulla contro il ghiaccio che si forma... COMPLIMENTI BALZANI E ASSOCIATI!!!!

  • Avatar anonimo di annibale
    annibale

    le solite vecchie polemiche, i soliti articoli dei giornali. Unica differenza il vice-sindaco giullare che ns. malgrado ci ritroviamo con la sua logorrea. Balzani cambia vice per favore.

  • Avatar anonimo di lucapestelli
    lucapestelli

    Non sono così sicuro che l'intervento del Comune sia stato eccezionale. Il sale non c'è da nessuna parte, praticamente. Dove sono questi mezzi? Forse 3-4 sono pochi per un Comune di quasi 120.000 abitanti. Per oltre 24 ore ci sono stati grossi problemi per la circolazione. Non vorrei fare troppa polemica, ma non mi sembra nemmeno il caso di lodare troppo l'Amministrazione Comunale, come fa Biserna.

  • Avatar anonimo di stefano vitali
    stefano vitali

    anche portare il debito pubblico da 1664 a 1800mld in 1 anno e mezzo è bellissimo....vero tremorti?

  • Avatar anonimo di Luigi Filippo
    Luigi Filippo

    A Ravenna di sale ne hanno buttato in abbondanza... a Forlì io non ne ho visto...probabilmente a Forlì manca proprio il sale e non solo quello in zucca...

  • Avatar anonimo di steno
    steno

    Al di là dei disagi che spesso sono reali, bisognerebbe ricordarsi che non siamo a Vipiteno e un pò di incompetenza piò essere giustificata, le strade sono cmq percorribili, certo non si può fare i 100 all'ora e sopratutto il problema più grosso è che tutti vorremmo che il comune ci pulisse fino a davanti al Garage.

  • Avatar anonimo di Luigi Filippo
    Luigi Filippo

    ci vorrebbe una bella tassa sulla neve stile prodi & company...da far pagare solo ai sinistri... perchè come disse padoa schioppa le tasse sono belissime...vero sinistri ?

  • Avatar anonimo di signorG
    signorG

    in viale risorgimento il primo spargisale è passato ieri alle 20... praticamente in ritardo di 24 ore... poche balle, a Forlì bastano 12 cm di neve per creare casini. nessuno pretende tutte le strade pulite, ma almeno le principali strade che conducono al centro. Da rivedere completamente i piani di intervento in caso di neve.

  • Avatar anonimo di Fabio1
    Fabio1

    Sarà... ma a S. Martino in Strada io il sale non l'ho visto sulla strada!! Il ghiaccio si!! Già dal pomeriggio....

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -