Forlì, neve. Fli attacca: "flop della raccolta differenziata"

Forlì, neve. Fli attacca: "flop della raccolta differenziata"

FORLI' - "L'allerta meteo della protezione civile è stato ignorata o sottovalutata, vero come è vero che i mezzi spargi sale e spazza neve hanno liberato le principali arterie di Forlì soltanto a metà mattinata. Le piste ciclabili sono state a lungo e molte lo sono tuttora impraticabili, i marciapiedi dei viali alberati ostruiti oltre che dal manto nevoso anche dai rami spezzati. L'accesso a molti parcheggi era difficoltoso e i bus hanno viaggiato a scartamento ridotto".

A lanciare le accuse Elisa Petroni e Giordano Anconelli, rispettivamente coordinatrice provinciale e consigliere provinciale di Futuro e Libertà di Forlì-Cesena.


Il movimento dei finiani denuncia anche il" mancato utilizzo di minispazzaneve (i cosiddetti bobcat) per rendere percorribili le principali strade e vie laterali di accesso al centro storico e alla piazza Saffi e solleva anche il caso della mancata esecuzione della raccolta differenziata nel quartiere Ronco, con tutti i bidoncini esposti all'ingresso di ogni abitazione e letteralmente sepolti da 40 centimetri di neve".

 

"Un ingombro ulteriore al passaggio dei pedoni e dei soggetti più deboli della società (bimbi, anziani e invalidi) che per l'ennesima volta non sono stati tutelati da un'amministrazione che ha gestito al peggio una , per altro annunciata, perturbazione meteorologica", concludono in una nota congiunta i finiani Elisa Petroni e Giordano Anconelli.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di mimi
    mimi

    mi fa piacere sapere che c'è qualcuno che se era al governo della città,avrebbe messo un ombrello sopra ogni bidoncino,un bobcat pronto in ogni via,una persona sotto ogni albero a raccogliere i rami.la prossima volta so per chi votare

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -