Forlì: nuova collaborazione con l'albanese Scutari

Forlì: nuova collaborazione con l'albanese Scutari

FORLI' - Un ponte sull'Adriatico fra Forlì e Albania. In questi giorni, un'infermiera del servizio territoriale di Scutari sta frequentando l'U.O. di Medicina di Forlimpopoli, mentre dal 25 al 28 aprile sarà la dott.ssa Antonella Bondi, della stessa unità, a volare a Scutari per verificare la possibilità di aprire in quella città un ambulatorio di diabetologia. D'altronde, medici e fisioterapisti forlivesi sono di casa nella cittadina albanese, dove, dal 2007, effettuano anche docenza presso il corso di laurea in Fisioterapia gestito da Regione Toscana, Università di Firenze, Università La Sapienza di Roma e Azienda Usl di Forlì attraverso l'U.O. di Riabilitazione.

 

Da tempo, infatti, l'Azienda Usl di Forlì coopera per la crescita sanitaria dell'Albania, investendo in cultura e formazione. E i due paesi sono sempre più vicini, come testimoniato dal recente incontro fra imprenditori forlivesi e vice-ministri e sindaci albanesi tenutosi nei giorni scorsi in Camera di Commercio, a Forlì.

 

«Lo scambio culturale e di aiuti è particolarmente apprezzato dal governo albanese e dal Ministero della sanità - commenta il dottor Germano Pestelli, direttore dell'U.O. di Medicina Fisica e Riabilitativa - anche nell'ottica della richiesta dell'Albania di entrare a far parte dell'unione Europea».

 

Lo stesso dott. Pestelli parteciperà nei prossimi giorni, dal 22 al 24 aprile, al congresso Interbalcanico di Riabilitazione in programma a Bitola, in Macedonia. In quest'occasione parlerà della formazione del personale addetto alla Riabilitazione e delle sue esperienze nei Paesi in Via di Sviluppo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -