Forlì:nuove tecnologie sugli autobus

Forlì:nuove tecnologie sugli autobus

FORLI' - Arriva l'Hi-Tech sugli autobus in tutta la Provincia di Forlì-Cesena. Il progetto, che si sintetizza nell'acronimo AVM (Automatic Vehicle Monitoriing) si propone di tracciare in tempo reale il movimento di 290   autobus (120 urbani, 61 suburbani e 128 extraurbani) in servizio sulle reti di trasporto pubblico. Questo consentirà di dialogare con i cittadini grazie a pannelli informativi digitali, attualizzati in tempo reale e, persino via sms. Il sistema garantirà inoltre, una maggior sicurezza grazie alle telecamere di bordo.

"L'iniziativa, di un costo complessivo pari a 2, 2 milioni di euro, - ha dichiarato Adriano Marchi, Presidente di Atr - rende competitivo il trasporto pubblico della nostra provincia su tutto il territorio italiano e fornisce ai cittadini un notevole miglioramento di confort e sicurezza. L'uso dei mezzi pubblici è in costante aumento (nella Provincia di Forlì Cesena in 10 anni si è registrato un incremento del 70%), ma ci piacerebbe che questo aumentasse anche grazie ad una nuova cultura dello spazio urbano e non solo per colpa del caro benzina. Atr sta lavorando proprio in questa direzione".

AVM, nato dalla collaborazione fra Atr e Gruppo e-bus, è stato cofinanziato dalla Regione Emilia-Romagna e dagli Enti locali e permetterà la continua registrazione dei percorsi e dei relativi tempi di transito, consentendo di analizzare, regolare e migliorare l'organizzazione del servizio. Sarà possibile, una volta collaudato il sistema, intervenire sul rispetto dei tempi alle fermate, sulla distribuzione del carico d'utenza nelle varie corsie, orientando sempre più la mobilità collettiva alle esigenze del cliente.

 I vantaggi sono molteplici, non solo per gli utenti, ma anche per l'organico di Atr: grazie al costante rilevamento satellitare della posizione dei veicoli e al computer di bordo in dotazione per gli autisti, sarà possibile risolvere situazioni difficili o emergenze, in tempi molto più veloci,  di quanto non sia possibile attualmente. Una delle novità più stimolanti e all'avanguardia è l'idea di poter interagire con i clienti tramite un sms, che informi sugli orari di arrivo dell'autobus o su eventuali ritardi, dovuti alla viabilità.

"Il progetto - ha spiegato Giulio Guerrini, direttore di Atr - dovrebbe essere realizzato entro dicembre 2009, momento in cui si proverà in modo integrale il sistema. Un'altra novità del servizio - ha voluto poi sottolineare - sono i dispositivi di interazione con gli impianti semaforici, che daranno la possibilità di velocizzare il passaggio dei bus".

"Il servizio pubblico sta migliorando e, AVM è un grosso salto di qualità - ha precisato Castagnoli Maurizio, Assessore provinciale alle Infrastrutture e alla Mobilità  - ma occorre sempre più andare incontro alle esigenze lavorative dei cittadini, collegando meglio le zone industriali e stilando accordi con i Sindacati. Il centro storico, per permetterne la chiusura al traffico,  ha bisogno di un servizio di trasporto alternativo all'auto, efficace e ben visto dalla cittadinanza".

  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Jenny Laghi

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -