Forlì, nuovo look per piazza Cavour. L'area diventerà pedonale

Forlì, nuovo look per piazza Cavour. L'area diventerà pedonale

FORLI’ – Il 28 maggio partiranno i lavori per la riqualificazione di piazza Cavour. Il costo di tutto l’intervento si aggira intorno a 4,5 milioni di euro. Si parte con il primo stralcio, che riguarda la piazza e parte del mercato coperto: durata prevista un anno. In accordo con cittadini, ambulanti e commerciati si è cercato di ridurre al minimo i disagi per dar vita ad un intervento di “forte impatto urbanistico e d’immagine”.


Con queste parole, Andrea Savorelli, il responsabile del procedimento, riassume gli obiettivi del progetto. Le tre fasi, previste, nel primo anno di lavori, sono ben definite. Un mese per intervenire sul “trapezio centrale” (quello normalmente occupato dal mercato ambulante): verrà rifatto l’acciottolato, installato un nuovo sistema di illuminazione, che prevede luci perimetrali, sul mercato coperto e sopra i negozi. Saranno poste delle panchine e individuata un’area “del palco”, in previsione di eventi.


Durante questa fase saranno ricercate le mura originarie della chiesa di San Francesco grande, distrutta in epoca napoleonica; il profilo della basilica verrà evidenziato nella nuova pavimentazione. Il mercato ambulante si sposterà ai lati della piazza.


La seconda fase prevede il rifacimento della pavimentazione davanti alle attività commerciali, si procederà dividendo la zona in 3 settori, per non ostacolare il lavoro dei negozianti: durata prevista 120 giorni.


223 giorni saranno necessari per la terza fase, che riguarda l’area del mercato coperto, in particolare il recupero del corridoio e di alcuni edifici della scuola, da destinare ad attività di ristoro. Già in questo progetto è inserito il ripristino delle facciate dell’edificio, che richiederà 75 giorni, e lo spostamento del bar interno all’esterno del complesso.


Il parcheggio della piazza sarà utilizzabile durante tutti i lavori, anche se: “Questa è un’area che diventerà interamente pedonale – ha spiegato l’assessore ai lavori pubblici, Elvio Galassi – si vogliono creare zone di parcheggio nelle strette vicinanze, perché dopo un progetto di messa in sicurezza e riqualifica di tutta questa parte del centro, non avrebbe senso destinarla a parcheggio”.


L’intero progetto “Città sicura”, risale al 2001, per vari problemi con le sovrintendenze ai beni culturali, dovuti ai cambi delle deleghe, si è arrivati a metterlo in pratica solo adesso, con alcune modifiche. Il cantiere sarà aperto il 22 maggio e, sei giorni dopo, il via ai lavori. Per quanto riguarda l’assegnazione dell’appalto, Savorelli ha voluto sottolineare: “Non è stata una gara al massimo del ribasso, si è seguita una metodologia, che ha portato a scegliere un’impresa che si era piazzata settima nella graduatoria iniziale”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiara Fabbri

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -