Forlì: oltre 8milioni dalla Fondazione per la città del futuro

Forlì: oltre 8milioni dalla Fondazione per la città del futuro

Forlì: oltre 8milioni dalla Fondazione per la città del futuro

FORLI' - "La situazione di sofferenza finanziaria della Fondazione  negli aspetti più negativi si è risolta". Così esordisce il presidente della Fondazione Carisp Forlì, Piergiuseppe Dolcini, nel presentare il documento programmatico previsionale 2010. Saranno erogati sul territorio 8milioni 160mila euro (nel 2009 erano stati 8milioni 650mila). Di questi la maggior parte sarà destinata al settore arte, attività e beni culturali. In prima posizione la nuova mostra al San Domenico sul tema dei fiori.

 

Ma anche sul fronte delle partecipazioni, oltre a quelle in Cariromagna ed Hera, nel futuro si guarda ad una possibile entrata in Intesa San Paolo. La Fondazione pensa in grande con un obiettivo ben preciso, "un'idea di sviluppo e crescita della città per creare la Forlì del futuro, ovviamente attraverso un sempre attento confronto con le istituzioni locali", sottolinea Dolcini.

 

Guardando ai numeri "nel territorio, per il triennio 2009-2011, sono previsti investimenti pari a 25milioni 650 mila euro - afferma il segretario generale, Antonio Branca - Nel 2009, a fronte di un 43% in meno di introiti, le erogazioni della Fondazione sono diminuite solo del 15%, con una politica di maggiore attenzione ai finanziamenti".

 

Il budget 2010, stimato in 8 milioni 160mila euro, sarà spartito tra il settore arte, attività e beni culturali (2milioni), ricerca scientifica e tecnologia (1milione 300mila), salute pubblica, medicina preventiva e riabilitativa (1milione 200mila), sviluppo locale ed edilizia popolare locale (1milone 300mila), volontariato, filantropia e beneficienza (800mila), altri settiori, tra i quali assistenza anziani, educazione e qualità ambientale, (1milione 100mila) e fondi speciali per il volontariato (450mila).

 

In evidenza  la valorizzazione del centro storico  con l'apertura di appositi spazi, anche nei palazzi di proprietà della Fondazione come il Monte di Pietà e il Palazzo Talenti-Framonti, dove verrà realizzato un Caffè Letterario, in collaborazione con una grande casa editrice. In progetto anche una nuova illuminazione dei palazzi storici (una ventina) nell'asse Palazzo Talenti-Framonti -San Domenico.

 

Nell'ambito della salute dal 2004 ad oggi sono stati erogati circa 7milioni di euro. La Fondazione continuerà a muoversi per favorire il processo innovativo della sanità forlivese. Nel settore del volontariato  si vuole mantenere la linea di sostegno alle politiche abitative a favore delle categorie disagiate, riprendendo gli obiettivi del bando "territori di accoglienza". Priorità anche all'inserimento dei disabili negli ambiti lavorativi.

 

Chiara Fabbri

 

 

Commenti (4)

  • Avatar anonimo di meldolese
    meldolese

    E' bello che la fondazione snoccioli tutti i contributi erogati nel bene e nel male... ma perchè non ci spiegano anche dettagliatamente cosa sono i quasi 500.000 di compensi per gli organi statutari, i 650.000 per il personale e 200.000 per le consulenze.... alla faccia della crisi!!!!

  • Avatar anonimo di carloG
    carloG

    D'accordissimo con Carlino. Ma finitela di dare vagonate di soldi a questo San Domenico!!! Risolvete qualche problema vero! La gente e soprattutto i giovani non hanno la casa per abitare, non hanno i soldi per l'affitto. Fate costruire case e ne trarrà beneficio sia l'economia che i cittadini!! Ci sono cento altri buoni motivi per investire soldi di una fondazione se ne avete la volontà.

  • Avatar anonimo di Carlino
    Carlino

    Due milioni di euro tutti gli anni alla mostra al San Domenico? Con tutto il rispetto ma non sono troppi per una mostra? E tutti gli anni? A nessuno viene in mente di destinare qualcosa per trovare casa e lavoro per i giovani o le giovani coppie? Ovviamente non a quelli interessati alla droga e allo sballo, ma alle giovani coppie che serenamente e onestamente lavorano o cercano lavoro. ( e ce ne sono tanti).

  • Avatar anonimo di Lepidus
    Lepidus

    Quante librerie in corso della Repubblica e quanti caffè letterari! Non si faranno un po' troppa concorrenza?

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -