Forlì, ordinanza del Sindaco: no ai botti in strada e parchi

Forlì, ordinanza del Sindaco: no ai botti in strada e parchi

Forlì, ordinanza del Sindaco: no ai botti in strada e parchi

FORLI' - Botti di capodanno nel mirino della Polizia Municipale di Forlì. Gli agenti di corso della Repubblica stanno intensificando in questi giorni, in concomitanza con le festività natalizie, i controlli nelle stradee giardini pubblici. Il sindaco Roberto Balzani ha emanato un'apposita ordinanza di contrasto e di tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica utilizzando i poteri attribuitigli dalla legge e soprattutto dal cosiddetto decreto Maroni dell'agosto 2008.

 

L'ordinanza prevede il divieto di utilizzo dei prodotti pirotecnici, anche di libera vendita, in strade e piazze fiancheggiate da edifici, in parchi e giardini pubblici, quando il loro uso arreca  molestia o disturbo, ovvero causando situazioni di disagio, di pericolo e di danno alle persone, agli animali e alle cose. I trasgressori saranno puniti con una sanzione amministrativa pecuniaria di euro 50 e con la confisca degli articoli pirotecnici utilizzati  per creare situazioni di disturbo, pericolo e danno alle persone, agli animali e alle cose.

 

Nei casi in cui il fatto accertato abbia anche aspetti penali, il responsabile sarà deferito alla competente Autorità Giudiziaria. Fino al termine delle festività natalizie la Polizia Municipale ha programmato un'intensa attività di prevenzione per evitare che l'uso dei prodotti pirotecnici crei allarme nei cittadini e per questo ha predisposto un pieghevole che fornisce  informazioni sul corretto uso di questi prodotti che verrà distribuito anche nelle scuole grazie alla collaborazione della Direzione Provinciale di Forlì dell'Ufficio Scolastico Regionale dell'Emilia Romagna.

 

Verranno anche effettuati controlli specifici sull'utilizzo di prodotti pirotecnici in modo improprio e arrecanti pericolo e disturbo a persone ed animali. Accanto alle pattuglie che presidieranno il territorio ed in particolare i centri di aggregazione di quartiere, centri commerciali, parchi e centro storico, verranno predisposte pattuglie in borghese proprio per poter svolgere i controlli con maggiore efficacia.

Commenti (8)

  • Avatar anonimo di P.Kc.
    P.Kc.

    Se vieti e piccole trasgressopni, prima o poi esplodono le grandi. Poi praticamente come si attua l'ordinanza? Si precettono tutti i vigili nella notte di capodanno a reprimere gli illeciti? Temo che diventi la solita "grida" propagandistica.

  • Avatar anonimo di andreaz
    andreaz

    Liberamente ha ragione davendere.........bene fate armi e bagagli e andate a vivere assieme su un monte, così potrete parlare di tristezza a ragione !!! Qui si parla di tutelare la sicurezza di luoghi e persone da quei geni che per fare esplodere petardi e quant'altro mettono a rischio se stessi, gli altri, le cose di tutti e, inoltre, rompono le scatole giorni prima e giorni dopo il 31 dicembre e Halloween compreso....e il commento alla notizia è che si vive in una città triste ??? ma per favore !!!

  • Avatar anonimo di Gim
    Gim

    Liberamente ha ragione da vendere, ma il motivo non è di certo il divieto dei botti di capodanno....

  • Avatar anonimo di J. Dorian
    J. Dorian

    Ah, maledetti sindaci sceriffi e maledetto Maroni che gli ha conferito questi poteri ! Quando a decidere queste cose era la Prefettvra o la Qvestvra un po' più di licenza era permessa. Il prossimo assalto sarà, immagino, alle processioni. Che fastidio alla circolazione quella gente incolonnata che prega ad alta voce ! E lo strombazzamento di clacson durante i matrimoni dove me lo mettete ? E Belen Rodriguez che ammicca dai cartelloni lungo la strada con un cellulare in mano sempre impugnato in modo ... improprio ? Se andiamo avanti così dove andremo a finire ? Magari anche a cantare cori sediziosi stile "osteria numero otto, paraponzi-ponzi po'". Bene quindi l'ordinanza, specie laddove prevede espressamente " confisca degli articoli pirotecnici utilizzati per creare situazioni di disturbo !!!". Immagino che la confisca si riferisca solo ai petardi GIA' ESPLOSI. Perchè per quanto riguarda quelli inesplosi ... beh ciascuno può sempre dire che è sua intenzione farli brillare in un logo lontano dalle case, laddove non reca disturbo. O no ? ;-)

  • Avatar anonimo di matteol
    matteol

    LiberaMente, se per te fare scoppiare i petardi causando situazioni di disagio, pericolo e danno agli altri (perche' l'ordinanza vieta questo, non l'uso dei petardi in se';) e' "divertente" sei tu ad essere triste. Ad Halloween ci sono stati dei ragazzini che han fatto del vandalismo nella zona di Coriano, se ben ricordo: se i medesimi verranno multati di 50 euro forse la volta dopo ci penseranno due volte.

  • Avatar anonimo di ventrellapino
    ventrellapino

    ERA ORA CHE SI ADOTTAVA TALE PROVVEDIMENTO PENSATE A CHI LAVORA IL 31 DICEMBRE AD ESEMPIO GUIDA UN AUTOBUS FINO A SERA E SI RITROVA I RAGAZZINI CHE TI LANCIANO I PETARDI ADDOSSO SOPRATTUTTO SOTTO LA PENSILINA IN PIAZZA SAFFI PRESA SPESSO DI MIRA DA NULLAFACENTI E OZIOSI.

  • Avatar anonimo di materazzi
    materazzi

    Apprezzabile l'impegno del Sindaco Balzani e dei suoi Assessori, a mio avviso un giusto provvedimento in favore della sicurezza e a tutela di tutti i cittadini.

  • Avatar anonimo di LiberaMente
    LiberaMente

    La città più triste del mondo.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -