Forlì, ospedale. Bartolini (PdL): "Soldi sprecati, incredibili le giustificazioni dell'Ausl"

Forlì, ospedale. Bartolini (PdL): "Soldi sprecati, incredibili le giustificazioni dell'Ausl"

Forlì, ospedale. Bartolini (PdL): "Soldi sprecati, incredibili le giustificazioni dell'Ausl"

FORLI' - "Gli sprechi sono sprechi.  Che siano su finanziamenti statali o regionali non ha alcuna importanza.  Se quei soldi potesse gestirli un buon padre di famiglia non li investirebbe certo come ha pensato di impiegarli l'Ausl. E' incredibile, e ancora più grave,  che l'Ausl, per giustificare lo scempio, ci venga a dire che i lavori al padiglione Vallisneri sono finanziati con fondi nazionali già richiesti e assegnati per quelle opere".  Lo ha detto Luca Bartolini, consigliere regionale del PdL.

 

"Per L'Ausl quindi, buttare i soldi degli italiani  "si può fare". Peccato che questi personaggi li abbiamo appena visti sventolare il Tricolore insieme al presidente Giorgio Napolitano orgogliosi di essere italiani". La replica di Bartolini è alle giustificazioni che l'Ausl ha dato per "gli sprechi milionari per i lavori al Padiglione Vallisneri dell'ospedale Morgagni-Pierantoni oggetto di un'interrogazione regionale.  Interrogazione che sottolinea anche che a fronte di tutto ciò oltre cento persone perderanno il posto di lavoro. Un buon padre di famiglia - dice Bartolini - avrebbe fatto la scelta oculata di mettere a norma  il Vallisneri con una modica cifra e avrebbe impiegato invece quei trasferimenti di  oltre 5 milioni per ristrutturare  in buona parte il padiglione Valsava che versa in condizioni pietose e una volta sistemato potrebbe ospitare tutti gli uffici amministrativi che ci costano canoni di affitto per un milione e 200mila euro. In cinque anni, con il solo risparmio per gli affitti non pagati, le opere di intervento sarebbero già pagate".

 

"Non occorre essere ingegneri per capire tutto questo. I reparti di Ginecologia-Ostreticia, Pediatria, per citarne alcuni, sono funzionali e accoglienti e per metterli a norma basterebbe davvero una modica cifra.  Purtroppo la verità è ben diversa. Siamo ancora in quel sistema instaurato dalla Sinistra che con un meccanismo ben oliato riesce ad assegnare profumate consulenze esterne, inutili come in questo caso. All'interno dell'Ausl ci sono già tecnici in grado di progettare e portare avanti i lavori con competenze superiore in materia di strutture sanitarie rispetto a professionisti   che di ospedali   ne sanno certamente meno di chi vi lavora.  L'Ausl, sulle consulenze esterne da me criticate non può giocare con le parole come ha fatto nella replica dove dice che professionisti interni hanno fatto la progettazione di indirizzo. I progetti esecutivi chi li ha fatti? E la direzione lavori a chi verrà affidata?" continua Bartolini.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Noi non siamo e non vogliamo passare come  la destra che dice no perché l'Ausl è diretta dalla sinistra. Poiché la salute non ha e non dovrebbe avere colore, pretendiamo solo che i fondi pubblici ad essa assegnati, vengano utilizzati con buon senso.  So per certo che sui lavori  in oggetto, vi siano anche   forti tensioni  all'interno del Pd forlivese. Mi fa piacere notare che  qualcuno di buon senso all'interno della  Sinistra c'è ancora visto che sull'argomento mi risulta esserci stato all'interno del partito un incisivo attacco anche da parte di un autorevole esponente di partito della commissione sanitaria del Pd che ha preso una posizione netta e fortemente critica per i lavori scellerati al Vallisneri . Chissà che l'Ausl non arrivi a capire che questo non è un problema di Bartolini ma dei forlivesi tutti." 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -