Forlì, parte il progetto degli educatori di strada

Forlì, parte il progetto degli educatori di strada

FORLI' - Partirà martedì 15 marzo l'intervento degli educatori di strada nel centro storico di Forlì, iniziativa che rientra nel progetto nazionale "Giovani e intercultura: un anno di dialoghi", promosso dall'ong LVIA (Associazione Internazionale Volontari Laici) e finanziato dal Ministero della Gioventù. L'azione di educativa di strada è partita ufficialmente lo scorso 7 marzo con un incontro di attivazione tra l'assessore Davide Drei, due referenti dell'associazione LVIA Forlì, due vigili di quartiere del centro storico, il presidente dell'associazione AGIF (Giovani Immigrati a Forlì), un operatore dell'associazione Papa Giovanni XXIII, che si occupa del Centro diurno di San Mercuriale, e gli educatori. Tutti i presenti si sono confrontati, hanno condiviso la propria visione dei giovani nel centro storico e le proprie aspettative sul progetto.

 

Le uscite in centro inizieranno martedì 15 marzo e proseguiranno fino ad aprile, per un totale di circa dieci uscite, con il supporto di Fabio Tesser, educatore professionista con 20 anni di esperienza sul campo con la Cooperativa Servire di Treviso. Durante le uscite gli educatori cercheranno di "agganciare" gruppi di giovani, conoscerli e farsi conoscere, fino a coinvolgere gli interessati in successive azioni, come l'ideazione di un progetto, sempre finanziato dal Ministero.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -